Sabaudia, la Provincia sottoscrive il Manifesto di intenti del Contratto del lago di Paola

Presidente Medici: “Fondamentale strumento di cooperazione programmata tra istituzioni, enti locali, associazioni, soggetti sia pubblici che privati per una gestione concertata del lago”

Nella giornata di ieri, mercoledì 23 ottobre, è stato sottoscritto a Sabaudia il Manifesto di intenti del Contratto del lago di Paola. Hanno aderito oltre all’istituto di Idrobiologia e Acquacoltura “Brunelli” che ne è anche il soggetto capofila, la Provincia di Latina, il Comune di Sabaudia, l’azienda Vallicola Lago di Paola, Assonautica provinciale, Assonautica acque interne Lazio e Tevere, Circolo Laurus Legambiente di Sabaudia in attesa che confermino la loro adesione i numerosi altri soggetti interessati al progetto. 

Il Manifesto, realizzato attraverso un processo di concertazione nell’aprile 2019, intende attivare strategie e politiche condivise di miglioramento della qualità delle acque del bacino lacustre, prevenzione del rischio, protezione del sistema lacuale, valorizzazione delle risorse ambientali e sviluppo locale il tutto attraverso una pianificazione e una programmazione strategia integrata e partecipata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si tratta di un fondamentale strumento di cooperazione programmata tra istituzioni, enti locali, associazioni, soggetti sia pubblici che privati – commenta il presidente della Provincia Carlo Medici - finalizzato ad una gestione il più possibile concertata del lago per intervenire sulla condizione di inquinamento multifattoriale attraverso azioni condivise. Il Manifesto conferisce efficacia al Contratto di Lago e ci consente di concertare gli interventi necessari a raggiungere gli obiettivi individuati nella tutale della risorsa idrica, idrologica e ittica, la gestione del rischio idraulico, la protezione dell’ecosistema lacuale, la valorizzazione del patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale, il rilancio delle attività legate alla presenza del lago.  La Provincia – conclude Medici – continua ad essere in prima fila e a supportare tutte quelle iniziative che hanno come finalità lo sviluppo del territorio attraverso modalità di rispetto e valorizzazione dell’ambiente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento