rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
L'intesa raggiunta

Sanità, stabilizzazione dei precari impegnati nella lotta al Covid: firmato l’accordo nel Lazio

L’intesa siglata in Regione con i sindacati. D’Amato: “. Giusto riconoscimento per il grande lavoro svolto. Il Lazio tra le prime regioni a siglare l’intesa e già dal mese di aprile partiranno le prime procedure di stabilizzazione”

Arriva l’accordo per la stabilizzare il personale sanitario precario impegnato in questi due anni nella lotta e il contrasto alla pandemia da Covid-19 siglato nella mattinata di oggi in Regione Lazio con i sindacati.

L’annuncio da parte dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato dopo la dell’accordo con le organizzazioni sindacali FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, ANAAO-COSMED, CIMO, CGIL Medici, CISL Medici, UIL Medici, FIALS, ANPO ASCOT, AAROI EMAC, FASSID SINAFO e FVM.

“Il Lazio è tra le prime regioni italiane a siglare l’intesa e già dal mese di aprile partiranno le prime procedure di stabilizzazione del personale per chi avrà maturato i requisiti – ha spiegato D’Amato –; si tratta di un giusto riconoscimento per il grande lavoro svolto in questi due anni di pandemia per proteggere e mettere in sicurezza la nostra comunità. Un passo importante nella direzione del rafforzamento della sanità territoriale e voglio ringraziare le rappresentanze sindacali per il lavoro di confronto e concertazione svolto in questi mesi che ha portato al raggiungimento di questo importante risultato”.

L’accordo sottoscritto prevede inoltre l'avvio di un percorso di internalizzazione dei servizi volto alla tutela dei lavoratori che oggi operano in appalto.

E soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della Regione Nicola Zingaretti: la firma dell’accordo è un’”ottima notizia per i lavoratori e per i cittadini che avranno una sanità sempre più forte. Un altro salto avanti nel futuro” ha commentato il governatore del Lazio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, stabilizzazione dei precari impegnati nella lotta al Covid: firmato l’accordo nel Lazio

LatinaToday è in caricamento