rotate-mobile
Da Roma

Dopo le dimissioni di Zingaretti, lo scioglimento del Consiglio regionale. Lazio al voto entro tre mesi

Il decreto firmato dal presidente del Consiglio regionale Marco Vincenzi. La Giunta ora svolgerà le funzioni di ordinaria amministrazione fino alla proclamazione del nuovo presidente eletto

Dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti da presidente della Regione Lazio, è stato firmato nella mattinata di oggi, sabato 12 novembre, dal presidente del Consiglio regionale Marco Vincenzi il decreto che sancisce lo scioglimento del Consiglio stesso. 

Entro i prossimi tre mesi, quindi, si tornerà al voto e la data sarà fissata dal vicepresidente della Regione Daniele Leodori a cui viene ora affidata la guida dell’amministrazione proprio fino al giorno delle elezioni. 

“La Giunta dimissionaria, presieduta dal vicepresidente Daniele Leodori, svolgerà le funzioni di ordinaria amministrazione fino alla proclamazione del nuovo presidente eletto - spiega in una nota Marco Vincenzi -. I consiglieri regionali rimangono in carica fino all'insediamento del nuovo Consiglio regionale. La data delle elezioni, che dovranno svolgersi entro tre mesi, sarà fissata dal vicepresidente Leodori, sentito il presidente del Consiglio". 

"Desidero ringraziare il presidente, la Giunta e l'intero Consiglio regionale per l'impegno profuso con dedizione, passione e profondo rispetto del mandato elettorale ricevuto, al servizio della nostra Istituzione e della nostra comunità regionale- conclude poi Vincenzi. Saluto, ringraziandolo, il personale del Consiglio e di tutta la Regione per il proficuo lavoro svolto e che, sono certo, continuerà a svolgere”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le dimissioni di Zingaretti, lo scioglimento del Consiglio regionale. Lazio al voto entro tre mesi

LatinaToday è in caricamento