Politica Sezze

Sezze, dopo l'inchiesta Omnia si dimettono nove consiglieri: finisce l'amministrazione Di Raimo

L'inchiesta dei carabinieri sulla gestione del cimitero ha travolto il consiglio comunale. La Prefettura avvia le procedure per la nomina di un commissario

Dopo l'inchieista giudiziaria Omnia 2 sulla gestione del cimitero di Sezze, che ha portato nei giorni scorsi all'arresto di 11 persone, si sono dimessi ieri nove consiglieri comunali. Un numero che rappresenta la metà più uno dei componenti del consiglio comunale di Sezze. L'amministrazione guidata dal sindaco Sergio Di Raimo termina dunque così. 

I nove consiglieri hanno protocollato le loro dimissioni alla segretaria dle Comune, certificando dunque la chiusura della consiliatura che ora apre la strada allo scioglimento del consiglio comunale. La prefettura di Latina ha già avviato le procedure per la nomina di un commissario che guiderà l'amministrazione di Sezze fino alle prossime elezioni.

L'inchiesta Omnia condotta dai carabinieri del comando provinciale ha dunque portato a inevitabili ripercussioni politiche. Lo stesso sindaco Di Raimo nei giorni scorsi in una nota aveva rivolto un appello ai consiglieri a rassegnare le dimissioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sezze, dopo l'inchiesta Omnia si dimettono nove consiglieri: finisce l'amministrazione Di Raimo

LatinaToday è in caricamento