Giovedì, 18 Luglio 2024
Sezze

Vertice del Comune con Acqualatina, il sindaco Lucidi sollecita gli interventi sulla condotta

La popolazione ormai esasperata dalle continue interruzioni idriche. Il primo cittadino di Sezze firma un'ordinanza che impone al gestore di eseguire immediatamente gli interventi di risanamento

L'amministrazione comunale di Sezze incontra i responsabili della società Acqualatina. Al centro del vertice i lavori che in queste settimane hanno interessato il tratto di condotta idrica che parte dalla centrale e arriva in zona Monte Trevi e che hanno spinto il sindaco Lidano Lucidi a firmare un'ordinanza in cui si impone al gestore di eseguire immediatamente i lavori di risanamento e di ottimizzazione delle reti idriche, anche nelle more del rilascio di tutte le autorizzazioni.

Lo stesso primo cittadino ha voluto spiegare nel dettaglio cosa abbia portato l’amministrazione a compiere questa scelta: “C’è stata una fitta corrispondenza tra ente e società riguardo l’inefficacia della Cila presentata, ma questa situazione avrebbe creato ulteriore ritardo nell’esecuzione di interventi che noi riteniamo fondamentali. Quei lavori di rifacimento della condotta si rendono necessari e urgenti in considerazione delle continue rotture sull’adduzione principale, che negli ultimi giorni stanno accadendo in maniera ripetitiva, con gravi danni e ripercussioni sul servizio idrico alla popolazione, sullo spreco di risorse e risvolti molto seri in materia di percezione di sicurezza e ordine pubblico da parte di una popolazione ormai esasperata”.

I lavori di sostituzione della condotta idrica Muti-Petrara sarebbero da considerarsi di pubblica utilità, perché finalizzati alla sostituzione delle infrastrutture esistenti ormai vetuste, oggetto di numerose e continue perdite idriche lungo tutto il tracciato. La stessa adduttrice è a servizio dell’intero abitatoe dunque gli interventi si confurano come strategici e improcrastinabile per garantire la continuità del servizio idrico alla popolazione. “Questo intervento - ha aggiunto il sindaco Lucidi - è finalizzato all’eliminazione dell’eventuale condizione di rischio connessa alle numerose perdite idriche delle condotta che, fino ad oggi, hanno comportato diverse interruzioni dovute alle riparazione continue dei guasti per l’ammaloramento della condotta. Per questo motivo abbiamo deciso di ordinare alla società di eseguire immediatamente i lavori di risanamento e ottimizzazione delle reti idriche anche nelle more dell’ottenimento di tutte le autorizzazione e deroga in materia urbanistica. Il rischio concreto – ha concluso Lucidi – è che con i tempi burocratici previsti ci si sarebbe avvicinati all’inizio dei momenti più caldi dell’anno, con la possibilità, che abbiamo voluto evitare tramite questa ordinanza, che la situazione degenerasse in una emergenza ancora meno gestibile, con serie ripercussioni sulla cittadinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice del Comune con Acqualatina, il sindaco Lucidi sollecita gli interventi sulla condotta
LatinaToday è in caricamento