rotate-mobile
Martedì, 6 Giugno 2023
Sezze

La differenziata non decolla: in campo una task force sui rifiuti

A Sezze un'azione congiunta di Comune, polizia locale e società che si occupa della raccolta. Controlli intensificati anche contro gli evasori

Una task force sui rifiuti è stata messa in campo dall'amministrazione comunale di Sezze, dal comando di polizia locale e dalla Servizi pubblici locali Sezze spa, la società che si occupa della gestione della raccolta e dello smaltimento nel comune. Una battaglia contro chi non rispetta le regole e conferisce in maniera errata i rifiuti.

In questi giorni è stato pubblicato un avviso alla cittadinanza firmato dal sindaco di Sezze Lidano Lucidi e dall’assessore all’Ambiente Pietro Bernabei in cui si spiegano i motivi di questa azione, nata dopo la predisposizione del Piano Industriale per aumentare la raccolta differenziata: “Purtroppo è sotto gli occhi di tutti come la differenziata, soprattutto nel centro storico, stenti ad essere realizzata per diverse motivazioni. Sicuramente – si legge nell’avviso alla cittadinanza – è necessario mettere in campo diverse attività che vanno da una maggiore pubblicizzazione a un maggior coinvolgimento dei cittadini affinché ognuno faccia la propria parte. Necessaria però è anche l'azione di controllo e verifica del rispetto del calendario nel conferimento dei rifiuti".

"Per questo motivo  si legge ancora nell'avviso - la polizia locale e la Servizi pubblici locali Sezze spa costituiranno delle squadre addette alla verifica della corrispondenza dei rifiuti conferiti ed eventualmente, procedere con le sanzioni previste dal nuovo regolamento di igiene. Per tali motivi e per rendere sempre più decorosa la nostra città invitiamo tutti a un maggior senso di collaborazione e di rispetto delle regole”. L’iniziativa avrà anche l'obiettivo di informare la cittadinanza, con manifesti che ricordano il calendario della raccolta differenziata e l’avviso tradotto in lingua inglese e in romeno. I cittadini che ancora non sono iscritti al ruolo Tari sono invitati a recarsi presso gli uffici della Spl per regolarizzare la propria posizione in quanto, in caso di accertamento, verranno applicate sanzioni e interessi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La differenziata non decolla: in campo una task force sui rifiuti

LatinaToday è in caricamento