rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Politica

Sicurezza, la regione Lazio stanzia nuovi fondi per le telecamere e la rigenerazione delle aree degradate

Previsti finanziamenti anche per il recupero beni confiscati alle mafie

Nuovi fondi per la sicurezza urbana, dall’installazione di nuove videocamere alla riqualificazione dei locali sottratti alla criminalità organizzata. La giunta regionale del Lazio ha approvato, su proposta dell’assessore al turismo, enti locali, sicurezza urbana, polizia locale, semplificazione amministrativa, Valentina Corrado, uno stanziamento di oltre due milioni di euro per rendere le città laziali più sicure e meno degradate.

Gli ambiti di spesa

Dei fondi complessivi, 1,3 milioni di euro verranno utilizzati per lo scorrimento della graduatoria di cui all’avviso pubblico per la concessione di contributi agli enti locali per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza, acquisizione e gestione delle informazioni e riqualificazione delle aree degradate. Altri 700mila euro saranno destinati ai locali confiscati alle mafie, edifici che necessitano di riqualificazione e recupero. Infine, 50mila euro saranno destinati al patto per la sicurezza nella provincia di Rieti.

“Il tema della sicurezza è particolarmente sentito dai nostri cittadini – dichiara, in una nota, l’assessora Valentina Corrado - come Regione Lazio avevamo già approvato un avviso pubblico per finanziare i comuni laziali, e i municipi di Roma Capitale, che intendessero ampliare o creare sistemi di videosorveglianza nel proprio territorio. In quell’occasione erano stati finanziati interventi per quasi cento Comuni, per un totale di oltre tre milioni di euro impegnati”.

Gli enti locali coinvolti

In tutto, sono 67 i progetti arrivati alla regione Lazio da parte di 170 comuni del territorio. Si tratta, per la maggior parte, di richieste di fondi per l’installazione di impianti di videosorveglianza e di recupero di aree degradate.

“Con questa delibera proseguiamo nell’azione di rafforzamento, prevenzione e contrasto alle forme di illegalità e criminalità – continua la nota della Corrado - per favorire lo sviluppo della cultura della legalità, rafforzare la percezione di sicurezza dei cittadini e della presenza delle Istituzioni. Ogni somma disponibile – conclude la Corrado - è stata destinata alla maggiore estensione dell’attuazione dei progetti presentati nell’avviso citato, per garantire un maggior livello di sicurezza a quante più realtà locali e a quanti più cittadini possibili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, la regione Lazio stanzia nuovi fondi per le telecamere e la rigenerazione delle aree degradate

LatinaToday è in caricamento