rotate-mobile
Politica

Giornata mondiale dell’Alzheimer: visita della sindaca Celentano al centro Aima

La prima cittadina: “La struttura di via Vespucci ha bisogno di lavori di ammodernamento e potenziamento. Il nostro impegno è quello di reperire fondi per la ristrutturazione e per adeguare gli spazi alle necessità”

Si celebra il 21 settembre, Giornata mondiale dell’Alzheimer e per l’occasione la sindaca Matilde Celentano e l’assessore comunale al Welfare hanno preso parte alla cerimonia organizzata dall’associazione di volontariato Aima, presso il centro diurno di via Vespucci. Si è trattato di un momento conviviale con i malati che frequentano la struttura e le loro famiglie, da condividere con i rappresentanti delle istituzioni, per festeggiare anche il 25esimo anniversario delle attività svolte dall’associazione Aima.

Presente all’evento il vescovo di Latina, monsignor Mariano Crociata che, insieme a don Isodoro Petrucci, parroco di Santi Pietro e Paolo Apostoli, ha celebrato la santa messa con una toccante omelia.

Per la sindaca Celentano e l’assessore Nasso la partecipazione all’iniziativa è stata occasione per relazionarsi con i referenti dell’associazione Aima (Assistenza integrata per le persone malate di Alzheimer e di sostegno per le loro famiglie). Dopo una visita all’interno della struttura, di proprietà comunale, che ospita Casa Aima, la presidente Daniela Berton e il vice presidente Franco Benazzato hanno illustrato  gli spazi utilizzati dai volontari per la “riattivazione” dei malati. Si tratta di figure specializzate che prestano la loro opera a titolo di volontariato, coadiuvate annualmente dai giovani, sempre con titolo, che svolgono il servizio civile. Il centro, gestito dall’associazione Aima, si finanzia attraverso liberi contributi delle famiglie degli assistiti e con il 5 per mille, che nell’ultimo anno si è notevolmente ridotto. Attualmente l’associazione Aima segue 20 malati di Alzheimer che, a turno, frequentano due giorni a settimana il centro.

“Il servizio svolto all’interno di Casa Aima – ha affermato la prima cittadina – è di estremo sollievo per le famiglie che vivono con i malati di Alzheimer. L’ Alzheimer è una malattia che necessità un’assistenza h24. La struttura di via Vespucci, di proprietà comunale, ha bisogno di lavori di ammodernamento e potenziamento. Il nostro primo impegno è quello di reperire fondi per la ristrutturazione e per adeguare gli spazi alle necessità, purtroppo sempre più crescenti”.

Anche l’assessore Nasso ha voluto evidenziare il valore sociale che svolge l’associazione di volontariato: “E’ un validissimo supporto, che va al di là del trattamento medico della malattia. Sono rimasto particolarmente colpito dall’attenzione con la quale i volontari si rivolgono alle persone colpite da questa malattia. Quella di oggi è stata la mia prima visita a Casa Aima e ci ritornerò presto con la dirigente dei Servizi sociali per verificare se possiamo fornire, come Comune, un migliore supporto, attraverso i bandi regionali. Casa Aima è un valore aggiunto, per la nostra comunità, che non dobbiamo disperdere”.

Casa Aima visita Comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell’Alzheimer: visita della sindaca Celentano al centro Aima

LatinaToday è in caricamento