Statalizzazione della scuola dell’infanzia di Borgo Carso, il Pd vuole chiarezza

Depositato dai tre consiglieri comunali Forte, Zuliani e Carnevale un question time per chiedere delucidazioni a sindaco ed assessore competente in merito alla vicenda della scuola dell'infanzia di borgo Carso

Comune di Latina

Vuole chiarezza il Partito Democratico in merito alla questione della statalizzazione della scuola dell’infanzia di Borgo Carso. 

Per questo i consiglieri comunali Enrico Forte, Nicoletta Zuliani e Massimiliano Carnevale hanno depositato un question time da discutere nella prossima data utile, per chiedere delucidazioni a sindaco ed asessore competente. 

Nel ricostruire i passaggi che hanno portato alla delibera per la statalizzazione della scuola attualmente guidata dalla congregazione delle suore del Sacro Cuore - contrariamente a quanto dichiarato in aula consiliare - i consiglieri chiedono alla maggioranza di chiarire le motivazioni per cui “questa amministrazione abbia cambiato orientamento rispetto a quanto votato in Consiglio Comunale e quale percorso intenda seguire per la scuola suddetta”. 

E inoltre “per quale motivo non si fa alcuna menzione nella DG 11/2017 del Regolamento per le Scuole dell'Infanzia Paritarie del Comune di Latina” oltre a chiedere “quali siano nello specifico gli ‘elementi di fragilità che non offrono certezze per garantire il servizio di istruzione’ citati nel comunicato del sindaco riferendosi alla proposta del Vescovo per la gestione della scuola da parte delle suore della Sacra”.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento