Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Decreto taglia-Province, nel Lazio a rischio Latina e Rieti

Tre i parametri che le province devono rispettare, legati alla popolazione, alla superficie e al numero dei Comuni: Latina conferma il primo ma è al di sotto dei limiti per gli altri due

Tante e clamorose le sorprese che potrebbero arrivare dal decreto legge per la soppressione delle Province a cui sta lavorando il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi. Tante e non solo per la Regione Lazio che vede a rischio sia Latina che Rieti, ma anche per il resto del Paese. In Toscana ad esempio rimarrebbe solo la Provincia di Firenze con la soppressione di tutte le altre.

Secondo quanto riportato da Il sole 24 Ore sarebbero tre i parametri che le province devono rispettare per non incorrere nella soppressione: popolazione di oltre 350mila abitanti, superficie di non meno di 3mila chilometri quadrati, almeno 50 comuni all'interno del territorio. Il mancato rispetto di almeno due di quei vincoli porta alla soppressione dell'ente.

E così ,se mentre in Toscana rischia di rimanere la sola Firenze, o in Liguria la sola Genova, e in Lombardia scomparirebbero Lodi e Lecco, sempre per rimanere nel campo delle ipotesi, il Lazio rischia di mantenere la capitale Roma, Viterbo e Frosinone, ma di perdere sia Latina che Rieti.

Rieti è la più piccola provincia della regione, mentre quella pontina è la seconda di tutto il Lazio. Ma, comunque, in base ai requisiti richiesti per Latina le cose non sembrano mettersi bene: la provincia pontina rispetta il solo parametro della popolazione – che supera i 500mila abitanti – ma stecca sugli altri due; la superficia è pari a 2250 chilometri quadrati e i Comuni sono 33.

Per ora non ci resta che attendere, staremo a vedere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto taglia-Province, nel Lazio a rischio Latina e Rieti

LatinaToday è in caricamento