Politica

Tasi, rinvio del pagamento al 16 settembre? Il no di Di Giorgi

Il primo cittadino di Latina interviene sulla proposta del sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, di rinviare al 16 settembre il pagamento della nuova tassa comunale

No a qualsiasi rinvio. È intervenuto anche il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi sulla proposta del sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, di rinviare al 16 settembre il pagamento della Tasi.

“Le amministrazioni comunali devono essere messe in grado di fornire risposte serie e adeguate attraverso un programmazione chiara e regolare che non può essere stravolta ad ogni colpo di testa del Governo” ha dichiarato il primo cittadino di Latina.

“Si tratta di rispettare gli impegni presi nei confronti dei cittadini ai quali dobbiamo garantire servizi ed efficienza secondo una programmazione che non può essere modificata. Continuando di questo passo il Comune rischia di diventare un semplice “gabelliere”, deputato dallo Stato alla riscossione delle tasse”.

“Non dobbiamo dimenticare che solo dall’ente locale può arrivare quella spinta dal basso più che mai necessaria per far ripartire il sistema economico bloccato dalla crisi. Ecco perché la posizione assunta dall'Anci mi trova d'accordo, ecco perché dobbiamo esigere maggior rispetto da questo Governo che ci ha già tagliato fondi a sufficienza imponendoci sacrifici importanti”.

Se si sposta una mattoncino – conclude il primo cittadino -, bisogna porsi il problema di cosa succede a quelli che poggiano sopra. Amministrazioni locali con bilanci approvati e servizi garantiti non possono subire rinvii del genere in un momento già così complicato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasi, rinvio del pagamento al 16 settembre? Il no di Di Giorgi

LatinaToday è in caricamento