rotate-mobile
Politica Terracina

Terracina, cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: l’ok del Consiglio comunale

Approvata la deliberazione; il sindaco Tintari: “Il nostro omaggio a quegli straordinari ragazzi che sacrificarono la propria vita per l’Unità Nazionale”

Terracina conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: nella seduta di ieri, martedì 28 settembre, il Consiglio comunale ha votato all’unanimità la deliberazione per il conferimento, un atto figlio del progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia”, promosso dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, dall’ANCI e sostenuta anche dal Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d’Arma.

Il progetto è realizzato in occasione del Centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto all’interno dell’Altare della Patria che si celebrerà il prossimo 4 novembre, giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale.

“Il conferimento della cittadinanza onoraria – dichiara il sindaco Roberta Tintari -, rappresenta l’omaggio della nostra comunità a quegli straordinari ragazzi che sacrificarono la propria vita nella Prima Guerra Mondiale, in un conflitto che determinò il completamento del processo di Unità Nazionale. Questo nostro atto è stato sostenuto anche dalle sezioni di Terracina delle Associazioni d’Arma e Combattentistiche. In questa occasione desideriamo rivolgere il nostro sentimento di gratitudine anche a quelle donne e quegli uomini in divisa che in questi anni, in particolare nei teatri operativi oltre confine, hanno sacrificato la propria vita in nome della libertà dei popoli. Essi sono i degni eredi di quegli eroi che più di cento anni fa, e di quelli prima ancora di loro, non esitarono a dare la vita in nome dell’indipendenza e della libertà. A volte la politica, e forse sta accadendo anche in queste settimane in terre geograficamente lontane dall’Italia, ma umanamente vicine, sembra rendere vani questi sacrifici, ma le ragazze e i ragazzi italiani in uniforme hanno compiuto fino in fondo il loro dovere, probabilmente andando anche oltre, e lo hanno fatto per profonda convinzione, per quell’amore della libertà, propria e degli altri, e per la innata devozione alla Patria, valore fondante e non negoziabile”.

terracina_cittadinanza_onoraria_milite_ignoto-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: l’ok del Consiglio comunale

LatinaToday è in caricamento