rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica Terracina

Il Comune non è prevalentemente montano: Terracina vince la battaglia legale contro la Comunità

La sentenza della Corte di appello dopo il decreto ingiuntivo sulle quote associative per un ammontare di 160mila euro

Terracina non può essere catalogato come comune montano o almeno non a prevalenza montana così non deve pagare le quote associative alla Comunità montana. Lo ha deciso la sezione civile della Corte di appello di Roma accogliendo l’opposizione da parte dell’amministrazione al decreto ingiuntivo del Tribunale di Latina, che è stato così revocato.

Una storia che prende il via nel 2016 quanto l’ente delibera di prendere atto  dell’uscita del Comune di Terracina dalla XXII Comunità Montana degli Aurunci e degli Ausoni sulla base di una norma che prevede che “la legge regionale può escludere dalla comunità montana i comuni parzialmente montani nei quali la popolazione residente nel territorio montano sia inferiore al 15% della popolazione complessiva, restando sempre esclusi i capoluoghi di provincia ed i comuni con popolazione complessiva superiore a 40 mila abitanti”. Una norma che si adatta alla situazione di Terracina. Nonostante la presa d’atto, la Comunità Montana ha però inviato le quote associative per il 2016 e il 2017, e poi anche le successive per il 2018 e 2019.Per quest’ultimo biennio, 2018-1019, la quota richiesta era di 160 mila euro e il Comune, rappresentato dall’avvocato Martina Iannetti, all’epoca in servizio presso l’Avvocatura comunale, aveva presentato opposizione al decreto ingiuntivo, che adesso ha trovato accoglimento da parte della Corte di appello di Roma, che ha condannato anche la XXII Comunità Montana degli Aurunci e degli Ausoni alla refusione delle spese di lite in favore del Comune di Terracina per quasi 20mila euro.

Una sentenza questa che verrà subito depositata alla stessa Corte di appello che adesso dovrà esprimersi, il 27 giugno, in merito all’altra opposizione presentata dal Comune in relazione al pagamento delle quote associative per il biennio 2016-2017.

“Un risultato che premia il grande impegno profuso dai nostri uffici, e che consente all’ente e quindi a tutta la nostra comunità un importante risparmio” commenta il sindaco di Terracina Francesco Giannetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune non è prevalentemente montano: Terracina vince la battaglia legale contro la Comunità

LatinaToday è in caricamento