rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
La decisione / Terracina

Vicesindaco arrestato a Terracina: Fratelli d’Italia sospende Pierpaolo Marcuzzi

La decisione presa dal partito dopo l’operazione di Carabinieri e Guardia Costiera. Marcuzzi ai domiciliari insieme al giostraio Emiliano Suffer

Dopo l’arresto di questa mattina Fratelli d’Italia ha deciso di sospendente Pierpaolo Marcuzzi, vicesidnaco di Terracina, da tutti gli incarichi del partito. La decisione è stata comunicata in queste ore con una nota a firma del coordinatore provinciale di FdI, il senatore Nicola Calandrini, dell’eurodeputato Nicola Procaccini e del vice portavoce regionale Enrico Tiero.

Marcuzzi è finito ai domiciliari insieme ad Emiliano Suffer, appartenente a una nota famiglia di giostrai di etnia rom. Le indagini che hanno portato agli arresti di oggi sono scaturite da un approfondimento relativo all'affidamento ventennale dell'area del porto utilizzata, in via esclusiva, per l'installazione del "Luna Park Suffer”, ma riguardano anche i finanziamenti allo stadio Vittoria per gli eventi calamitosi del 2018.

“Gli arresti di stamattina che hanno visto coinvolto il vicesindaco di Terracina Pierpaolo Marcuzzi ci lasciano basiti - si legge nella nota -. Conosciamo da anni Pierpaolo, un amico, un amministratore competente con la passione per la politica e l’amore per la sua città. Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura e siamo certi che sarà accertata la verità dei fatti.

In attesa che le indagini facciano il loro corso - proseguono ancora Calandrini, Procaccini e Tiero -, abbiamo ritenuto opportuno sospenderlo da tutti gli incarichi di partito. Auguriamo a Pierpaolo di dimostrare la sua estraneità alle vicende che gli vengono contestate e auspichiamo che quanto avvenuto non sia il pretesto per altri per infangare l’amministrazione di Terracina”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicesindaco arrestato a Terracina: Fratelli d’Italia sospende Pierpaolo Marcuzzi

LatinaToday è in caricamento