rotate-mobile
Politica

Trasporto pubblico, l’appello di Coletta a Barbato: “No al bando ad una settimana dal voto”

Il candidato sindaco al ballottaggio: "No alla pubblicazione del bando a una settimana dal voto. Riteniamo sarebbe più opportuno lasciare quest'incombenza alla nuova amministrazione che uscirà dalle urne tra una settimana"

“No al bando ad una settimana dal voto”: questo l’appello che il candidato sindaco di Latina Bene Comune, Damiano Coletta, rivolge al commissario Barbato che si appresterebbe a pubblicare il bando per il trasporto pubblico (convenzione di nove anni). 

“Riteniamo che sarebbe più opportuno lasciare questa incombenza alla nuova amministrazione che uscirà dalle urne tra una settimana circa” commenta Coletta.

“Vorremmo evitare che si ripetesse quanto accaduto con il servizio di nettezza urbana: il bando di gara per l’affidamento del servizio (sette anni e 128 milioni di spesa) è stato pubblicato il 2 giugno scorso,  a tre giorni dal voto del primo turno. 

Se la notizia del nuovo bando troverà conferma - prosegue il candidato sindaco di Lbc -, ne chiederemo immediatamente la sospensione. Per questo motivo ci rivolgiamo direttamente al commissario prefettizio, perché non emetta, a una settimana dal voto del ballottaggio, i documenti di gara per il trasporto pubblico, lasci alla nuova amministrazione la scelta del come e con chi operare”. 

“Pare inoltre che i contributi chilometrici regionali siano decrescenti dal 2014 (meno 16% circa). E’ nostra ferma intenzione chiedere alla Regione di rivedere al rialzo questi contributi, in modo da garantire ai cittadini un livello di servizio del trasporto pubblico adeguato alle esigenze di mobilità, a partire dal potenziamento dei collegamenti con le periferie e i Borghi” ha concluso Coletta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, l’appello di Coletta a Barbato: “No al bando ad una settimana dal voto”

LatinaToday è in caricamento