Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Consiglio regionale, la “controagenda” di Tripodi. Sanità, agricoltura e rifiuti le priorità

Il capogruppo della Lega nel suo primo intervento alla Pisana ha ribattuto le linee programmatiche presentate da Zingaretti e rilancia sul nuovo ospedale a Latina, l’aeroporto e sul mutuo sociale per la casa

Ha presentato una sua “controagenda” ribattendo punto su punto le 10 linee programmatiche illustrate dal presidente Zingaretti nel Consiglio regionale dello scorso 11 aprile, Angelo Tripodi, capogruppo della Lega al suo primo discorso ieri alla Pisana. 

Sanità, rifiuti, casa, agricoltura e turismo le priorità ribadite dal consigliere pontino nella seduta di ieri. Si parte proprio dal tema caldo della sanità. Per Tripodi, il “il sistema della sanità è fallito, non funziona, le Case della salute non hanno trovato strada e risposte dei cittadini ma anzi la distanza con i nosocomi con persone che muoiono nelle ambulanze. Dobbiamo rimettere in piedi un sistema funzionale; abbiamo una sanità che non esiste più e che spende milioni di euro per la ristrutturazione dell'ospedale di Latina, mentre si potrebbe fare un ospedale che costerebbe zero con un project financing, già approvato nel 2009".

Poi i rifiuti. “Siamo per chiudere il ciclo dei rifiuti negli Ato per evitare ciò che sta succedendo a Roma e che succederà a luglio” ha spiegato Tripodi sottolineando che bisogna creare i termovalorizzatori di ultima generazione e che il servizio su Roma trova delle grandi pecche. Stesso discorso – come ha sottolineato – per la zona di Latina, Priverno".

"Quello che mi duole - ha poi aggiunto il consigliere pontino della Lega rivolgendosi al presidente Zingaretti - è che nei suoi 10 comandamenti non ha parlato di agricoltura. Su questo noi abbiamo idee chiare ridando credito e assistenza alle aziende agricole. Abbiamo il secondo mercato ortofrutticolo che sta andando in decadimento, perché si e' creato un meccanismo dove il 70% della merce arriva dall'Europa".

Sul tema del sociale ha ribadito il lei motivo del partito di Salvini: “Partiamo con prima gli italiani - ha detto -. Il diritto alla casa deve avere come priorità la residenza nel nostro territorio, così torniamo a dare dei diritti a tanti italiani che hanno pagato tasse. Dobbiamo rimettere in piedi il mutuo sociale, dove si permette ai giovani di attingere a uno strumento con risorse della regione Lazio".

Poi, infine su turismo e infrastrutture: "Dobbiamo creare un turismo che non sia adibito alla storia di Roma ma anche verso il litorale romano, dobbiamo farlo subito. Riorganizziamo le infrastrutture della Regione Lazio, ripensiamo al terzo aeroporto nella zona di Latina o Frosinone”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio regionale, la “controagenda” di Tripodi. Sanità, agricoltura e rifiuti le priorità

LatinaToday è in caricamento