In rete la fotografia sullo stato dei cittadini del Lazio: ecco il nuovo portale della Regione

Presentato il portale Open Data www.statosalutelazio.it. Presidente Zingaretti: “Proietta il Lazio nel futuro”. Consigliere Simeone: “Strumento eccezionale”

E’ stato presentato ieri un nuovo portale Open Data sulle condizioni di salute della popolazione residente nella Regione Lazio: www.statosalutelazio.it. Ad illustrare i particolari il presidente Nicola Zingaretti, e l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, nel corso di un evento alla presenza di direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, medici, operatori e sindacati. “Il Lazio è prima Regione in Italia ad aver realizzato uno strumento di lavoro così innovativo” stato spiegato.

Il nuovo sito Stato Salute Lazio:
- monitora i servizi offerti della sanità: indaghiamo quali sono i risultati delle politiche sanitarie.
- mostra abitudini e stili di vita: questo vuol dire migliore capacità di organizzazione e pianificazione e investimenti mirati.
- individua lo stato di salute della nostra regione: abbiamo dati su patologie legate a fattori ambientali, quindi capacità di intervento se esistono criticità legate all’inquinamento.
Il sito presenta una sezione dedicata ai dati demografici e cinque sezioni dedicate agli indicatori di salute, così divisi: salute materno-infantile, frequenza delle malattie, incidenze dei tumori, cause di ricovero, cause di morte). A queste si aggiunge la vera novità, ossia una sezione di sintesi dello stato di salute dove è possibile selezionare il territorio di interesse.

“Con il nuovo sito prosegue un lavoro importante sul fronte dell’innovazione digitale realizzato in questi anni - spiega la Regione in una nota -: il registro tumori è ormai operativo al 100%; il fascicolo sanitario elettronico da cui scaricare i referti di analisi di laboratorio, prenotare prestazioni sanitarie, effettuare pagamenti, scegliere o revocare il proprio medico di base; la Telemedicina; la ricetta dematerializzata; la app salute Lazio e l’Anagrafe Vaccinale online.

I commenti

“Questo portale proietta il Lazio nel futuro, in open data tutti i dati sulla salute dei cittadini del Lazio, tassi di ospedalizzazione, di mortalità, di nascita, di patologie divise a livello regionale con il confronto con lo stato ma addirittura comune per comune - così il presidente, Nicola Zingaretti - l'open data è la gestione intelligente dei dati, è uno degli indici più importanti per cambiare l'innovazione di un sistema pubblico e noi oggi proponiamo probabilmente il più avanzato sito di open data sulla salute delle persone per conoscere e mettere in gestione in modo trasparente una mole di dati straordinaria per migliorare la qualità dei servizi ed è una parte di quel Lazio moderno che stiamo costruendo”.

“Questo nuovo sito serve a tutti gli operatori del Servizio sanitario regionale, alle associazioni, ai sindaci, agli amministratori perché contiene una mole di dati molto importante, di natura demografica, ospedaliera, di mortalità, di incidenza delle principali malattie, con una suddivisione Asl per Asl, distretto per distretto, Comune per Comune” è il commento di Alessio D’Amato, assessore alla sanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consigliere Simeone: “Strumento eccezionale”

“Ho preso parte con immenso piacere alla presentazione del portale www.statosalutelazio.it e sono rimasto favorevolmente colpito da questo strumento che accende i riflettori sullo stato di salute della popolazione residente nel Lazio - ha commentato il presidente della commissione Sanità, Giuseppe Simeone -. Si tratta di un portale ben fatto realizzato dal Dipartimento di Epidemiologia, che pone l’accento sui servizi sanitari offerti, operando di fatto un’indagine sui risultati delle politiche sanitarie. Soprattutto è utile perché procede ad una verifica dettagliata sulla salute dei cittadini, fornendo dati su tutte le malattie. Si tratta di un lavoro immenso sul piano numerico, estremamente importante per le autorità sanitarie, in quanto consente di poter intervenire laddove esistono criticità. Questi dati ci permettono di avere elementi utili per una lettura più completa delle patologie. Le statistiche degli ultimi dieci anni costituiscono una base di partenza preziosa per studiare le cause e combattere e/o prevenire lo sviluppo delle malattie e dei tumori. Comprendere ciò che è avvenuto diventa fondamentale per capire quello che potrà accadere in futuro, influenzando e indirizzando anche le scelte di politica sanitaria della Regione Lazio. Questo portale dà quindi un grosso contributo per la sanità della nostra regione, anche in termini di capacità di organizzazione e pianificazione, garantendo la possibilità di effettuare investimenti mirati. Chiunque può andare sul sito e monitorare la salute dei cittadini in qualsiasi Asl, Distretto e Comune del Lazio. Uno strumento destinato ad incidere positivamente sul lavoro degli operatori e in grado di arricchire le conoscenze dei cittadini”. conclude il consigliere di Forza Italia Simeone. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento