rotate-mobile
social

Le notizie più importanti di oggi 1 febbraio 2024 a Latina e in provincia

Il racconto dei fatti e delle storie più interessanti dell’ultimo giorno del mese accaduti nel territorio pontino

Un riepilogo di questo giovedì 1 febbraio attraverso il racconto delle notizie e dei fatti più interessanti avvenuti a Latina e nel resto della provincia.

- Condizioni di lavoro disumane: 400 euro mensili per lavorare nei campi 11 ore al giorno, senza ferie né riposi, costretti a vivere in una vecchia roulotte senza acqua né elettricità. E' la situazione denunciata da un bracciante indiano che dopo anni di lavoro e sfruttamento in un'azienda agricola di Latina ha deciso di denunciare tutto e far partire un processo contro i titolari. Ora è arrivata la condanna: cinque anni all'imprenditore, un anno per la figlia con sospensione della pena (qui la storia).

- Cinque studenti vittime del professore di religione accusato di abusi sessuali su minori. Davanti al gup del tribunale di Latina, Laura Morselli, chiamata a decidere sul rinvio a giudizio del prof, i legali delle vittime e delle loro famiglie hanno presentato richiesta di costituzione di parte civile insieme a quella della garnate dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Lazio Monica Sansoni. La giudice si è riservata sulle richieste e l'udienza è slittata però al prossimo 29 febbraio a causa della mancata notifica dell'avviso dell'udienza all'imputato.

- Una notizia che arriva dal sud pontino: momenti di paura questa mattina a Gaeta, in via Indipendenza, a causa di un incendio di cassonetti per la raccolta della carta divampato accanto a un supermercato e a ridosso delle abitazioni. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme potessero lambire le case. Accertamenti in corso da parte dei carabinieri per stabilire le cause del rogo.

- Disavventura per una scolaresca di Itri che andava in gia scolastica a Napoli. Durante un controllo sulla tangenziale al pullman è stato infatti accertato che il mezzo era sprovvisto della revisione periodica. Il conducente, che avrebbe dovuto accompagnare le classi al teatro San Carlo di Napoli, è stato multato e il veicolo è stato sottoposto a fermo. La scolaresca e i professori invece sono stati costretti a interrompere momentaneamente il viaggio attendendo all’interno di un’area di servizio l'arrivo di un altro mezzo.

- Capitale della Cultura 2026: due mesi per la proclamazione. In questo mese sulla pagina Facebook ufficiale di Capitale italiana della cultura e Capitali europee della cultura del Ministero della Cultura saranno presentati in anteprima i dossier delle 10 finaliste in lizza per il titolo. Mercoledì 7 febbraio sarà la volta di Gaeta e del suo progetto “Blu, il Clima della Cultura”, mentre il 14 febbraio toccherà al capoluogo pontino con il dossier “Latina bonum facere”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le notizie più importanti di oggi 1 febbraio 2024 a Latina e in provincia

LatinaToday è in caricamento