rotate-mobile
social

Le notizie più importanti di oggi 23 aprile 2024 a Latina e in provincia

Il racconto di questa giornata attraverso i principali fatti e le storie che hanno interessato il territorio pontino

Riviviamo la giornata di oggi, martedì 23 aprile, attraverso le notizie, i fatti e le storie più importanti e interessanti che hanno riguardato Latina e la sua provincia.

- Tocca anche il territorio pontino l'inchiesta sulle torture e le violenze nel carcere minorile Beccaria di Milano conclusa ieri con 13 arresti di agenti della polizia penitenziaria: dietro le sbarre è finito anche un giovane di 29 anni originario di Formia accusato di reiterati maltrattamenti verso detenuti, anche minorenni, all'interno della struttura. 

- Dopo 4 anni di violenze e minacce in casa finisce l’incubo per un anziano: la polizia di Fondi ha eseguito il provvedimento cautelare del gip di Latina che dispone per un 54enne l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla vittima, lo zio con cui viveva. Le indagini hanno fatto luce sulle condotte dell’uomo che “in stato di abituale ubriachezza, usava maltrattare l’anziano zio convivente, minacciandolo anche di morte, sottoponendolo a percosse attraverso schiaffi, calci, testate e pugni, procurandogli lesioni personali”. 

-  Si avviano a diventare un unico processo penale le due inchieste della Procura di Latina sulla coop Karibu e sul Consorzio Aid nelle quali sono indagati alcuni familiari del deputato Aboubakar Soumahoro, tra cui la moglie Liliane Murekatete e la suocera Marie Therese Mukamitsindo. Una richiesta avanzata oggi dal pubblico ministero Andrea D'Angeli, titolare dei fascicoli con il collega Guseppe Miliano, nel corso della prima udienza del processo. 

- Trasportava sul suo autocarro generi alimentari freschi e prodotti surgelati ma il gruppo refrigerante del mezzo di trasporto era spento, con grave rischio di deperimento della merce: la scoperta fatta dagli agenti della polizia stradale nel corso di alcuni controlli fatti sulla Pontina ad Aprilia. Per il conducente multa e ritiro della patente. 

- Con la tecnica del finto nipote che chiede denaro urgente a un anziano parente ha tentato l’ennesima truffa. Ma questa volta gli è andata male. Vittima ad Aprilia una donna di 80 anni, ma grazie all’intervento dei familiari il raggiro è andato in fumo. I carabinieri hanno così denunciato un uomo di Napoli, pregiudicato proprio per una lunga serie di truffe messe a segno ai danni di persone anziane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le notizie più importanti di oggi 23 aprile 2024 a Latina e in provincia

LatinaToday è in caricamento