Earth Day Italia

L'ecomostro del Circeo entra nella Top5 degli abusivismi italiani

Il dossier Mare Monstrum di Legambiente mostra numeri inquietanti sull'abusivismo italiano. Il Lazio si piazza all'ottavo posto, con la costa pontina messa a dura prova dal cemento

Come ogni anno Legambiente ha presentato il dossier  “Mare Monstrum”, sulla questione dell’abusivismo edile sulle coste italiane, problema assolutamente non superato.
In Italia le infrazioni accertate per quanto riguarda l’abusivismo edilizio, su territorio demaniale sono state 2.864, con 4.615 persone denunciate e 1.491 sequestri effettuati.

È la Sicilia a primeggiare in questa per nulla edificante classifica con oltre 476 illeciti accertati. Seguono la Campania, la Sardegna. Il Lazio si piazza all’ottavo posto con 132 infrazioni accertate, 152 persone tra denunciati e arrestati per un totale di 72 sequestri effettuati.
Seppur qualcosa si sta muovendo, vedi l’abbattimento dell’ecomostro di Scala dei Turchi ad Agrigento il lavoro da fare è ancora tanto. Tra i cinque Top Horror della penisola quest’anno fa il suo ingresso anche l’ormai famigerato ecomostro del Circeo. Lo scempio riguarda 10 ville plurifamiliari iniziate negli anni 70, e bloccate a seguito della revoca della concessione da parte del Comune. I proprietari cercarono in ogni modo di completare le costruzioni senza riuscirci. Nell’ottobre 2012 è cominciato l’abbattimento dei primi due scheletri della lottizzazione di Quarto caldo all’interno del Parco Nazionale del Circeo. I lavori di demolizione si sono subito interrotti senza mai esser ripresi.

Questo è solo il più eclatante di altri numerosi casi presenti sulla costa pontina: da il “Villaggio del Parco” di Sabaudia che da costruzioni per anzianoiautosufficienti si sono trasformate miracolosamente in abitazioni private per il mercato tradizionale; a Terracina, su  63mila metri di area agricola si vogliono far sorgere 2 hotel 180 appartamenti e centri commerciali; Sperlonga, dove nel  luglio scorso c’è stata la prima sentenza di condanna per gli abusi edilizi realizzati nell’hotel  Grotta di Tiberio senza di menticare Ponza dove a volte anche i vip danno il loro contributo a deturpare le bellezze paesaggistiche e storiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ecomostro del Circeo entra nella Top5 degli abusivismi italiani

LatinaToday è in caricamento