Earth Day Italia

“Bonifica 2.0”, via al progetto per la navigabilità dei canali pontini

Il progetto vede Latina come capofila per la sperimentazione e prevede la possibilità di rendere completamente navigabile l'intera rete dei maggiori fiumi e canali di bonifica dell'agro pontino

Bonifica 2.0, dagli argini lungo i sentieri della bonifica attraverso i canali di Pianura Blu”. È questo il titolo del progetto, presentato nella mattinata di ieri presso la Sala Tevere della Regione dall'assessore alle Infrastrutture, Politiche Abitative e Ambiente della Regione Lazio, Fabio Refrigeri, che vede la provincia di Latina come capofila di una sperimentazione legata a un sistema integrato per la navigabilità delle acque e la fruizione degli argini.

Il terreno su cui si sviluppa Bonifica 2.0 è quello di "Pianura Blu - le vie dell'acqua della regione pontina" da un'idea dello scrittore pontino Antonio Pennacchi. Il progetto raccoglie ed integra le istanze di enti, associazioni, cittadini della provincia di Latina e punta a costruire un nuovo modello di collegamento e fruizione turistica sfruttando l'acqua, che per il territorio rappresenta una risorsa naturale fondamentale, in un'ottica di sostenibilità e rispetto dell'ambiente.

Il progetto, promosso sul territorio dalla consigliera regionale del gruppo Per il Lazio Rosa Giancola, e sostenuto dal consigliere Pd Enrico Forte, ha trovato l'appoggio dell'Assessorato Infrastrutture a Ambiente della Regione Lazio, che ha assicurato continuità amministrativa per l'attuazione di una prima fase di sperimentazione, inerente trenta chilometri di fruibilità dei canali della pianura pontina.

"Bonifica 2.0 - spiega Refrigeri - è in sintonia con la scelta strategica di ritenere l'economia del mare, e pertanto di tutto il 'sistema delle vie d'acqua, un volano strategico per rilanciare lo sviluppo economico della regione. L'obiettivo è rendere completamente navigabile l'intera rete dei maggiori fiumi e canali di bonifica dell'agro pontino, per una percorribilità complessiva di oltre trecento chilometri".

Accanto ai corsi d'acqua sono poi previste piste ciclabili, nodi di scambio, attracchi, moli e aree di sosta munite di zone ristoro e colonnine elettriche per la ricarica dei battelli. Tutto eco-compatibile, attraverso l'utilizzo del mini eolico o dell'energia solare, sistemi sperimentati dal Pomos che gestirà l'avvio della fase di sperimentazione di Bonifica 2.0 attraverso l'utilizzo di battelli fotovoltaici in grado di navigare i corsi d'acqua.

IL CONVEGNO - Sabato 27 luglio a partire dalle 10,30 si terrà nell'ambito del Festival di Villa Fogliano il convegno “Ambiente, cultura e sviluppo: una nuova progettualità per il rilancio dell'economia”. Nel corso del dibattito, che vedrà la partecipazione di tutte le associazioni del territorio impegnate a promuovere progetti di mobilità sostenibile, sarà presentata Bonifica 2.0 e il prototipo dell'eco-battello progettato dal Pomos. Parteciperanno la consigliera della Regione Lazio Rosa Giancola, il consigliere Enrico Forte, il presidente della commissione regionale Cultura Eugenio Patanè e l'assessore all'Ambiente della Regione Fabio Refrigeri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bonifica 2.0”, via al progetto per la navigabilità dei canali pontini

LatinaToday è in caricamento