menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancini non versa il bonifico, salta l’acquisto del Latina Calcio

È scaduto ieri sera il termine ultimo per versare i restanti 684mila euro e completare l'acquisto del titolo sportivo. Dell'ex presidente nessuna traccia. Due gli scenari: asta o serie D

“Non sono uno scemo e non butto i soldi. Decido io quando versare il bonifico”. Solo due giorni fa così Benedetto Mancini rispondeva a chi cominciava ad avanzare legittimamente più di un dubbio sull’acquisto della società all’asta. Dopo essersi aggiudicato il titolo sportivo al terzo esperimento, versando il 10% della valutazione complessiva (720mila euro), l’ex presidente del Latina avrebbe dovuto versare la restante quota entro la mezzanotte di ieri. Il primo di una serie di step che comprendono anche il pagamento dei debiti (rateizzati) e la copertura delle spese di fine stagione.

Il versamento invece non c’è stato e, a quanto pare, di Mancini si sono perse le tracce. Dunque nessun nuovo ruggito, nessun risveglio del leone, nessuna partnership con il Levski Sofia, nessuna ricostruzione del settore giovanile. Il progetto Mancini è andato in fumo prima ancora di essere messo in pratica, un palazzo senza alcun cantiere allestito, e quindi destinato a non essere mai edificato.

Mancini: “Nessuna fuga, la mia è una strategia”

A questo punto gli scenari sono due: ripetere i restanti due esperimenti d’asta con la valutazione del titolo sportivo che scenderebbe progressivamente fino a 270mila euro di base, oppure quella più inquietante del fallimento, che comporterebbe la ripartenza dalla serie D. A questo punto, mai come oggi, il calcio a Latina rischia di sparire.   

IL COMMENTO DEL SINDACO COLETTA 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento