“After Christmas … We run”, successo per la gara di solidarietà

In 200 ai nastri di partenza ma in tanti hanno contribuito alla manifestazione podistica di Santo Stefano con cui si sostiene l’attività di Casetta Gaia che provvede all’accoglienza di pazienti oncologici e degli accompagnatori durante le cure a Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si sono presentati in 200 ai nastri di partenza, ma stavolta è giusto ricordare anche chi, pur iscritto, ha marcato visita, tagliando lo stesso il traguardo della solidarietà per aver contribuito a sostenere l’associazione Casetta Gaia.

L’obiettivo della solidarietà è stato pienamente raggiunto dalla We Run Latina e Maione Store, che hanno pensato per Santo Stefano all’“After Christmas … We run”, gara non competitiva di 8 km, con partenza in via Tiziano ed arrivo in Piazza del Popolo.

Attraverso l’iscrizione, tutti i partecipanti hanno sostenuto l’attività di  Casetta Gaia, che provvede all’accoglienza presso l’omonima struttura (Via Strada Corta, 38  - Latina), di pazienti oncologici insieme ai propri accompagnatori, durante il periodo di cure presso i centri ospedalieri di Roma e dintorni.

Iniziativa nata dalla forza d’animo di Paola e Corrado, genitori della piccola Gaia, venuta a mancare a causa di un tumore cerebrale, i quali si sono messi all’opera per alleviare quelle famiglie che si vengono a trovare in situazioni analoghe. Attività che prevede anche il progetto estivo di una settimana di soggiorno per i piccoli pazienti oncologici, che hanno la possibilità, ospiti della struttura, di vivere le bellezze del territorio e la bontà eccellenze gastronomiche, seguiti da personale medico costantemente presente.

Ecco quindi un esercito di podisti, cappellino di Babbo Natale in testa e sorriso stampato sul volto, che si son messi in marcia con i bikers della Rampilatina a fare da apripista, mettendo in sicurezza il percorso, presidiato agli incroci stradali dai vigili urbani.

Lusinghiero il bilancio per gli organizzatori: “Ripagati in pieno i nostri sforzi, da chi ha deciso di condividere con noi un bel momento di aggregazione e tutti insieme abbiamo fatto qualcosa di buono per Casetta Gaia. Grazie anche al Gruppo Animatori per essersi occupato dei bimbi, mentre i genitori correvano. Le immagini di questa giornata ci riempiono il cuore e dicono che possiamo proseguire la tradizione del Santo Stefano di corsa”. 

All’arrivo un bel simposio, con pandoro e the, per non perdere l’abitudine ipercalorica di questi giorni, ben neutralizzata però da chi ha dimostrato costanza nell’essere runner anche in un giorno di festa. 

Torna su
LatinaToday è in caricamento