Sport Sezze

Fallisce la scalata in inverno del Nanga Parbat, Daniele Nardi rinuncia

Nella giornata di ieri l'alpinista di Sezze, con i suoi due compagni di cordata, a 400 metri dalla cima della "Regine delle Montagne" mai violata in inverno ha deciso di rinuniciare. Ieri sera il ritorno al Campo Base

Fallisce ancora una volta la scalata in inverno del Nanga Parbat: arrivati a 400 metri dalla cima di quella montagna mai violata in inverno (8125 metri), Daniele Nardi e i suoi due compagni di cordata Alex Txikon (Spagna) e Ali Sadpara (Pakistan) hanno rinunciato.

Subito dopo la decisione di rientrare al campo base, dove sono arrivati nella serata di ieri (ora italiana).

“Daniele, Alex ed Ali sono arrivati a Campo Base. Ali ha dato qualche preoccupazione. Domani mattina avremmo maggiori informazioni direttamente da Daniele” si legge sul blog dell’alpinista di Sezze che ha seguito passo passo tutta la sua spedizione 2015, dopo le due fallite del 2013 e del 2014.

Da chiarire, dunque, ancora le motivazioni della scelta; ma il primo tentativo di prima ascensione della stagione invernale del Nanga Parbat si è concluso di nuovo negativamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallisce la scalata in inverno del Nanga Parbat, Daniele Nardi rinuncia

LatinaToday è in caricamento