Martedì, 28 Settembre 2021
Altro

Olimpiadi di Tokyo, ancora un bronzo per Matteo Lodo. Festa grande a Terracina

L’atleta bissa il risultato di Rio 2016. Finale amara invece per Simone Venier quinto nel quattro di coppia maschile. Il sindaco Tintari: “Vi aspetto a Terracina per l'abbraccio di tutta la città”

E’ festa grande a Terracina per la medaglia di bronzo conquistata dal Matteo Lodo alle Olimpiadi di Tokyo. L’atleta terracinese, a bordo del "quattro senza" Senior insieme a Giuseppe Vicino, Matteo Castaldo e Marco Di Costanzo, quest'ultimo subentrato allo sfortunato Bruno Rosetti risultato positivo al Covid poche ore prima della finale, ha conquistato un ottimo terzo posto bissando il risultato di 5 anni fa a Rio.

La medaglia di bronzo è arrivata grazie agli ultimi 500 metri di gara in cui gli Azzurri hanno incrementato la velocità e recuperato il gap con il terzetto di testa guidato da Australia, Gran Bretagna e Romania. Ed è proprio la Gran Bretagna a rimanere fuori dalla lotta: sul traguardo la medaglia d'oro va all'Australia, argento alla Romania e bronzo all'Italia.

Finale amara, invece per l’altro terracinese in gara oggi nell’attesissima finale del quattro di coppia maschile, Simone Venier: un filaremo, infatti, ha frenato la corsa azzurra dopo i 750 metri; uno stop che di fatto ha costretto Venier e compagni a fermarsi e ripartire. Una frenata che si è poi rivelata fatale nella corsa alla medaglia olimpica; l’Italia è finita infatti quinta. “Abbiamo iniziato la finale facendo ciò che ci eravamo detti di fare, ovvero partendo bene e uscendo fuori dal gruppo, poi però queste erano oggi le condizioni del lago, ed è andata così - ha detto Venier a fine gara -. Quel filaremo ci ha fatto letteralmente fermare, siamo ripartiti ma era pur sempre una finale olimpica, una gara molto veloce, con la prima classificata che ha fatto il record del mondo, e dunque rientrare in zona podio sarebbe stato impossibile per chiunque. Siamo amareggiati, molto. Devo però ringraziare chi ci ha permesso di arrivare fino a qui, ovvero la mia famiglia, le Fiamme Gialle, la Federazione. Volevamo onorare la memoria di Filippo Mondelli con un podio, ci abbiamo provato, è andata così, complice un bacino remiero difficile da gestire, ventoso e con folate improvvise che arrivavano da tutte le parti. Oggi doveva vincere chi avrebbe sbagliato meno, e così è stato, complimenti quindi a chi ha sbagliato meno di noi e ci è arrivato davanti”.

E subito sono arrivati i complimenti del sindaco Roberta Tintari per Lodo e Venier che hanno rappresentato Terracina e la provincia pontina tutta alle Olimpiadi. “Strepitose prestazioni dei canottieri terracinesi alle Olimpiadi di Toky” ha scritto su Facebook questa mattina. Vi aspetto a Terracina per l'abbraccio di tutta la città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi di Tokyo, ancora un bronzo per Matteo Lodo. Festa grande a Terracina

LatinaToday è in caricamento