rotate-mobile
Altro

Tennistavolo, a Latina la fase finale provinciale dei Campionati Studenteschi

Organizzatori domani 31 marzo al Galilei-Sani, la Conte e Morgante, due prof di matematica con un glorioso passato pongistico. Pizzi, presidente FITET Lazio: "Riscoprire i fasti degli atleti pontini"

Tornano i Campionati Studenteschi di Tennistavolo. Prima edizione dopo la pandemia. La finali provinciali si terranno domani all'IIS Galilei-Sani partiere dalle 9. In ogni categoria si qualificherà una scuola alle finali regionali del 27 aprile nell’impianto federale dello Stadio Olimpico di Roma. Tappa successiva, per chi andrà avanti nella competizione, le nazionali a Terni dal 16 al 19 maggio.

A Latina l’evento è anche amarcord, un salto all'indietro agli anni d’oro del tennistavolo pontino: organizzatori della manifestazione Debora Conte e Antonio Morgante, due professori di matematica (rispettivamente al Giovanni Cena e proprio al Galilei Sani), che qui hanno mosso i primi passi nella disciplina sportiva, che aveva un vivaio e un seguito ragguardevole in città. Con risultati che parlano da soli: Debora a 17 anni portava a Latina il titolo di Campionessa italiana di doppio Juniores con Marta Mastrantonio (1986), per replicare dieci anni dopo come Campionessa italiana di doppio, terza categoria, con Floriana Franchi e di doppio misto, quarta categoria, con Ugo Vitelli, bissando nel 1997 il titolo di doppio, terza categoria, con Ilaria Iozzi. Nel frattempo studi al Liceo Manzoni, Biologia fuori sede alla Sapienza di Roma, per tornare tra i banchi davanti a quegli studenti che domani vedrà cimentarsi con il suo sport.

Talento giovanile, Antonio Morgante si definisce piuttosto un metodico: più costanza che estro, che negli anni ottanta ha vinto tutto quello che c’era da vincere (Campione italiano categoria ragazzi, allievi e juniores, presenza fissa della Nazionale con cinque Campionati europei all’attivo). Antonio ha lasciato gli allenamenti professionistici per matematica alla Sapienza a vent’anni, dopo Liceo Classico Dante Alighieri. Naturalmente entrambi sono tuttora validissimi giocatori, che probabilmente non disdegneranno qualche consiglio ai giovani «pongisti per un giorno», che si riuniranno in questa occasione.

"È un onore, oltre che un grande piacere - le parole del presidente di Federtennistavolo Lazio Andrea Pizzi -,  avere come «padroni di casa» degli studenteschi di Latina due atleti che hanno fatto la storia del Tennistavolo latinense, laziale e nazionale, e che siamo sicuri non si risparmino anche nel ruolo di educatori presso i loro istituti. A loro, insieme al coordinatore dell’Ufficio scolastico provinciale Antonio Bonetto, va tutta la nostra gratitudine e l’invito a far riscoprire ai ragazzi i fasti di Latina nella nostra disciplina. Basterà un loro cenno e il Comitato regionale FITeT Lazio si metterà all’opera per supportarli in qualunque progetto"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennistavolo, a Latina la fase finale provinciale dei Campionati Studenteschi

LatinaToday è in caricamento