Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Pari a reti bianche contro l’Arezzo. Per il Latina problemi tattici e di condizione

Dopo la sconfitta di Lanciano, un pareggio contro i toscani. La squadra è apparsa ancora imballata, e incompleta: mancano un terzino e un attaccante di movimento. Il 4 agosto, la squadra si presenterà al Francioni

Una sconfitta e un pareggio: è il poco esaltante bilancio dopo le prime due amichevoli di un certo livello sostenute dal nuovo Latina di Mark Iuliano. E se la sconfitta patita contro il Lanciano, è giunta negli ultimi 8 minuti di gara, dopo l’iniziale vantaggio di Corvia, quando il tecnico nerazzurro si era affidato a molte riserve, qualche perplessità la genera la gara finita a reti bianche contro l’Arezzo, nona nel girone A di Lega Pro la scorsa stagione. Una sfida nella quale i pontini sono apparsi ancora piuttosto imballati, e con alcune problematiche tecnico-tattiche che il tecnico dovrà risolvere.

Detto che il 4-3-3 visto nel girone di ritorno della scorsa stagione, è stato accantonato a favore del 4-3-1-2 con l’inserimento di un trequartista dietro due punte, questo Latina sembra abbia bisogno di almeno un paio di innesti. Manca in primis un terzino destro. Durante le prime apparizioni Iuliano ha provato l’ex Avellino Regoli, abituato però a giocare a centrocampo nella linea a 5. Lo spostamento in difesa, presuppone movimenti differenti, una maggiore presenza nella fase difensiva. E se pure dovesse essere lui l’erede di Ristovski, mancherebbe comunque una vera alternativa, come testimoniano gli impieghi di Bruscagin o del giovane Shaihnas. E’ probabile dunque che il diesse Facci provi a lavorare per portare un altro esterno basso. La seconda punta potrebbe essere il secondo profilo sul quale potrebbero concentrarsi i prossimi movimenti di mercato. A oggi i nerazzurri hanno in rosa Jefferson, Litteri, Corvia e Paolucci (oltre al giovane Talamo) quattro prime punte pure, pur con caratteristiche diverse. Rinunciando al tridente con i due esterni rapidi, serve riassortire l’attacco, affiancando una punta di peso a una di movimento. Jefferson e Corvia, almeno per ora non hanno mostrato grossa intesa.
C’è poi da risolvere la grana relativa agli esuberi. Dopo la cessione di Angelo, potrebbe essere Paolucci il prossimo a partire. Intanto il giovane Ashong, lo scorso anno in prestito al Matera, ha rescisso il contratto con la società pontina.

Le note positive portano i nomi di Minala e Olivera. Il primo sarà quasi certamente il trequartista che agirà dietro le punte. L’uomo in grado sia di innescare le punte, che di attaccare gli spazi risultando risorsa importante in zona gol. Bene anche l’uruguaiano, a cui Iuliano sembra sempre più intenzionato a consegnare le chiavi del centrocampo, dopo la partenza di Viviani.

ESORDIO AL FRANCIONI COL VICENZA – Martedì 4 agosto il Latina si presenterà al proprio pubblico affrontando il Vicenza al Francioni. Per la gara contro la formazione veneta, organizzata dalla Media Sport Event del dottor Gianni Lacchè, verranno aperti i seguenti settori dello stadio: Curva Nord, Tribuna Laterale A e B, e Tribuna Centrale (la Tribuna Laterale B è destinata ai tifosi ospiti). Resteranno chiuse Gradinata e Curva Sud.

 La vendita dei biglietti partirà domani (mercoledì): i tagliandi si potranno acquistare online collegandosi al sitowww.bookingshow.it  o recandosi presso la segreteria dello stadio Francioni. La segreteria resterà aperta con i seguenti orari: mercoledì, giovedì e venerdì 9-13 e 15-19, sabato 9-13, lunedì 3 agosto 9-13 15-19 e martedì 4 agosto 9-13 15-20.45.

Prezzi dei biglietti - Curva Nord: 10 euro. Tribuna Laterale A: 20 euro. Tribuna Centrale: 30 euro. Settore ospiti(Tribuna Laterale B): 10 euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari a reti bianche contro l’Arezzo. Per il Latina problemi tattici e di condizione

LatinaToday è in caricamento