rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Sport

Formia: calciatore gravissimo dopo l’incidente, ma la partita non viene rinviata

E' polemica per il rinvio negato al Formia Calcio prima della partita contro Lido dei Pini e in seguito all'incidente che ha visto coinvolto il 24enne giocatore Andrea Scipione in ospedale in gravi condizioni

“The show must go on”: questo il senso di quanto accaduto nella giornata di ieri in seguito al grave incidente in cui è rimasto coinvolto il giovane calciatore del Formia Andrea Scipione - ora ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale Goretti di Latina -, con la partita tra la squadra locale e il Lido dei Pini che è stata fatta comunque giocare.

E mentre i tifosi e tutto il mondo del calcio locale pregano per Andrea, divampa la polemica per il mancato rinvio della partita valida per i quarti di finale del campionato di promozione del Lazio.

Fa discutere, infatti, la decisione presa dalla Federazione, subito dopo essere stata informata di quanto accaduto, con cui è stata negato alla società pontina il rinvio della partita.

“Ho chiamato personalmente il presidente del Comitato Regionale Zarelli più volte, ma il suo telefono squillava a vuoto - ha raccontato il presidente del Formia Alberto Rossini al Corriere dello Sport -. Sono riuscito a parlargli verso le 10, a un'ora dalla partita. Niente, non c'è stato nulla da fare, mi ha risposto che per motivi tecnici il rinvio della gara era impossibile.

A mente fredda trovo gravissimo che mi sia stato negato il rinvio, sul momento non mi sono quasi reso conto della gravità della decisione subita - ha poi concluso -. Zarelli mi ha richiamato nel pomeriggio, si è scusato, ha detto che è un cruccio che si porterà per sempre dietro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formia: calciatore gravissimo dopo l’incidente, ma la partita non viene rinviata

LatinaToday è in caricamento