Basket, due su due in casa: Benacquista batte Biella al PalaBianchini

Latina, davanti ad un folto pubblico, conquista il secondo successo casalingo superando l’Angelico Biella con il risultato finale di 79-69 e mantenendo l’inviolabilità del proprio campo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

In un gremito PalaBianchini, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, conquista il secondo successo casalingo superando l’Angelico Biella con il risultato finale di 79-69 e mantenendo l’inviolabilità del proprio campo. Nonostante le rotazioni ridotte, dovute allo stop di Francesco Ihedioha e al colpo alla caviglia subito da Chace Stanback nel corso del match, i pontini hanno giocato un’ottima partita,  dimostrando ancora una volta un grande cuore e  tanto spirito di sacrificio.

Buonissima prestazione dei più giovani, con Uglietti e Pastore entrambi in doppia cifra. Anche Nicola Mei è stato autore di una performance importante, realizzando 11 punti e 5 assist, ma il merito del successo è di tutta la squadra che, grazie alle spettacolari azioni di Mosley, alla regia di Tavernelli, al contributo di Veccia, Tagliabue e Stanback ha saputo tenere testa a un avversario agguerrito e desideroso di riscatto.

La formazione pontina, riprenderà le sedute di allenamento martedì 27, per prepararsi all’insidiosa trasferta in terra calabra, in programma per la prossima domenica, quando i nerazzurri sfideranno la formazione della Viola Reggio Calabria guidata da coach Benedetto, reduce dalla sconfitta incassata sul campo della Fmc Ferentino (91-79).
Parla coach Gramenzi – Dopo la gara con i piemontesi, il capo allenatore della Latina Basket afferma: “Abbiamo giocato una partita con difficoltà altissime, dovute anche all’assenza di Ihedioha e al colpo alla caviglia subito da Stanback dopo il primo quarto. Complimenti a tutti i ragazzi, sono stati immensi, hanno dato l’anima, hanno messo in campo il cuore e tutto il loro impegno. E’ stata una vittoria di squadra, una squadra che, fin dal primo giorno, ha sempre dimostrato grande spirito di sacrificio e buona volontà. Non ci sono partite semplici per noi, anche il prossimo impegno a Reggio Calabria sarà arduo, ma noi continueremo a lavorare, come abbiamo sempre fatto, puntando a dare sempre il massimo, in ogni partita”.

LA PARTITA

PRIMO QUARTO - I primi due punti del match sono di marca nerazzurra con Uglietti, ma sul fronte opposto è proprio l’ex Diego Banti a ripristinare la parità dalla linea dei liberi (2-2 al 1’). Biella si affida al suo miglior marcatore, Ferguson, che realizza 4 punti consecutivi (2-6) ma capitan Tavernelli e Stanback, su assist di Mei, riportano i padroni di casa in vantaggio (7-6 al 3’).  La Benacquista gioca con intensità, mentre Biella si carica di falli e dopo i primi cinque giri di lancette il punteggio è sul 15-8 in favore dei pontini. La partita è molto vivace, il ritmo è veloce, cambi su entrambe le panchine e all’8’ Latina conduce con 6 lunghezze di vantaggio (19-13). Ottimo l’apporto anche di Nicola Mei (5 punti e 3 assist nei primi 10 minuti) per Latina, che chiude il primo periodo sul punteggio di 26-20.
SECODO QUARTO - Nel secondo quarto Biella prova a riavvicinarsi, coach Gramenzi ruota i suoi uomini e al 13’ i nerazzurri continuano a condurre il gioco (31-24). I piemontesi non demordono e al 14’ si portano sul -3 (31-28). L’Angelico commette qualche errore nelle fasi offensive e ne approfitta Latina per allungare il divario con la tripla di Veccia (34-28 al 15’). Si prosegue con conclusioni ambo le parti, ma al 18’ la Benacquista è ancora avanti (36-32).  A 30” dalla sirena Alessandro Grande realizza la tripla del -5 biellese, ma negli ultimi istanti è William Mosley a volare e piazzare la schiacciata del 42-35 che manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.
TERZO QUARTO - E’ Nicola Mei il protagonista dell’avvio di terza frazione con una palla recuperata, un canestro e un rimbalzo, coadiuvato dai canestri di Mosley e Uglietti (48-34 al 22’). Risponde Biella con 5 punti consecutivi, la tripla di Pierich e il canestro di Infante (48-39) ma la Benacquista trascinata ancora da Mei, ritrova il vantaggio in doppia cifra (50-39 al 23’).  Botta e risposta dai 6,75 tra Stanback e Pierich, quest’ultimo realizza anche un canestro da sotto per accorciare il divario (53-46 al 26’). William Mosley infiamma il PalaBianchini con due azioni spettacolari, la prima in difesa, la seconda realizzando una schiacciata al volo nell’area pitturata della formazione piemontese (56-48 al 27’). Il pubblico si entusiasma, la Benacquista gioca in fiducia e al 29’ il punteggio è sul 62-54 in favore dei padroni di casa. Jones realizza un solo libero e il quarto va in archivio sul 62-55.
ULTIMO QUARTO - L’ultimo periodo si apre con l’aggressività della compagine biellese, che riduce  il divario (62-58 al 31’). Latina si scuote con il canestro di Andrea Pastore al quale risponde Ferguson, ma è ancora il latinense Pastore a realizzare , questa volta dalla lunga distanza (67-62 al 33’). Continua lo show del giovane pontino che,acclamato dal pubblico, trascina la Benacquista sul +9 (75-66 al 37’). Biella diminuisce lo svantaggio con la tripla di Grande, ma sul fronte opposto Uglietti risponde con un bel canestro dall’area (77-69 a 1,18” dalla sirena). La Benacquista gestisce bene le ultime azioni e conquista il successo con il risultato di 79-69, mantenendo l’inviolabilità del PalaBianchini.

BENACQUISTA LATINA vs ANGELICO BIELLA 79-69 (26-20, 42-35, 62-55, 79-69)
BENACQUISTA LATINA: Veccia 6, Tavernelli 8, Tagliabue 3, Uglietti 14, Mei 11, Pastore 13, Stanback 8, Di Ianni n.e., Manzi n.e., Mosley 16. Allenatore: Gramenzi.
ANGELICO BIELLA: Jones 9, Ferguson 12, Banti, La Torre 7, Infante 12, Grande 17, Venuto 2, De Vico 5, Pollone n.e., Pierich 5. Allenatore Carrea.
Percentuali: Latina tiri da 2: 58% (21/36) tiri da 3: 33% (8/24) tiri liberi:72 % (13/18); Biella tiri da 2: 55% (22/40) tiri da 3: 27% (6/22) tiri liberi: 88% (7/8)
Spettatori: 1300
Arbitri: Ciaglia Gianfranco di Caserta, Pierantozzi Marco di Ascoli Piceno, Gasparri Michele di Pesaro.

Torna su
LatinaToday è in caricamento