Basket, sconfitta in casa da Biella: la Benacquista si arrende alla capolista

Latina è tornata a giocare tra le mura amiche affrontando la blasonata Angelico Biella, ma non riuscendo a conquistare il primo successo casalingo (82-90). Ora tre derby consecutivi aspettano i nerazzurri; si parte con l'Unicusano Virtus Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Latina soffre fisicamente l’Angelico Biella – Domenica 30 ottobre, dopo due trasferte consecutive, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è tornata a giocare tra le mura amiche del PalaBianchini affrontando la blasonata formazione dell’Angelico Biella, non riuscendo però a conquistare la prima vittoria casalinga della stagione (82-90).

Dopo aver giocato i primi due quarti mantenendo un buon equilibrio, la Benacquista, che ha sofferto fisicamente gli avversari, ha dovuto rincorrere l’Angelico per tutto il resto della gara. Oltre ai troppi secondi tiri concessi a Biella, la prestazione di Arledge, in serata non particolarmente brillante, ha penalizzato ulteriormente la partita dei nerazzurri, che hanno dovuto cambiare anche le scelte di gioco. Non sono quindi bastati i quattro uomini in doppia cifra (Rullo 18, Poletti 16, Pastore 14, DeShields 10) e i primi punti stagionali del giovane Mathlouthi (5) a regalare ai tifosi latinensi la prima gioia casalinga.

Il prossimo appuntamento con i nerazzurri di coach Gramenzi è in programma per domenica 6 novembre alle ore 18:00  sul parquet del Palazzetto dello Sport di Roma in piazza Apollodoro per sfidare la storica compagine dell’Unicusano Virtus Roma, oggi sconfitta sul campo dell’Orsi Tortona (93-77). Per i nerazzurri la gara con i capitolini aprirà la serie di tre derby consecutivi. Latina, infatti, affronterà nei due turni successivi l’Eurobasket Roma in casa e la Fmc Ferentino in trasferta.

I TABELLINI

Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Angelico Biella  82-90 (20-21, 41-42, 61-72)
Benacquista Assicurazioni Latina Basket:  Alredge 6 , Mathlouthi 5, Poletti 16, Rullo 18, Mascolo 2, DeShields 10, Uglietti 6, Allodi 5, Pastore 14, Cavallo n.e., Di Prospero n.e. Coach Gramenzi.
Angelico Pallacanestro Biella:   Ferguson 16, Hall 17, Massone n.e., Venuto 5, Pollone L., De Vico 5, Udom 25, Wheatle 14, Rattalino n.e., Tessitori 8, Pasqualini n.e. Coach Carrea.
Latina tiri da 2: 48% (19/40), tiri da 3: 46% (11/24), tiri liberi:  79% (11/14) Biella tiri da 2: 67% (28/42), tiri da 3: 30% (8/27) tiri liberi: 83% (10/12).

LA PARTITA

PRIMO QUARTO - Parte bene Latina con i primi due punti messi a segno da capitan Uglietti. Biella risponde con un libero di De Vico su fallo di Arledge, che si fa perdonare mettendolorenzo-uglietti-2 a segno i successivi 4 punti nerazzurri, intervallati dai canestri di Ferguson e Tessitori per l’Angelico (6-5 al 4’). Show a stelle e strisce per la Benacquista: assist di Arledge e canestro di De Shields, che mette a segno anche la tripla del 11-7 nerazzurro. Egemonia latinense con la schiacciata di Poletti (13-7 al 6’) e time-out chiamato dall’Angelico. La Benacquista prova ad allungare con i canestri di Arledge e Rullo (17-10), ma Biella non demorde (17-14 al’8’). DeShields scatenato dai 6,75, ma è pronta la replica del connazionale avversario Hall (20-17 al 9’). Nel corso dell’ultimo minuto, con Arledge richiamato in panchina perché gravato di 3 falli, gli ospiti riescono a riportarsi a sole due lunghezze di distanza e a effettuare il primo sorpasso del match a 4” dalla sirena con i liberi realizzati da Wheatle che permettono a Biella di chiudere in vantaggio il primo periodo 20-21.
SECONDO QUARTO - In avvio di secondo quarto è di nuovo Uglietti a realizzare i primi due punti e a riportare avanti i suoi (22-21 al 12’) ma arriva ancora una volta la mitchell-poletti-2pronta risposta biellese (22-24 al 13’). Botta e risposta tra Pastore (2 triple di fila) e Hall e al 14’ il tabellone segna 27-26. L’Angelico prova ad allungare (29-34 al 17’) cercando nel contempo di chiudersi bene in difesa. Arriva il time-out chiesto da Coach Gramenzi. Al rientro sul parquet prova a reagire la Benacquista con Poletti e Pastore (32-36 al 18’). I padroni di casa riducono ulteriormente il divario, portandosi sul -2 a 58” dalla sirena (36-38). Due falli consecutivi per la Benacquista e un canestro di Tessitori fissano il punteggio sul 36-40 a 44” dal termine. Time-out per Latina, che al rientro sul campo di gioco concede un solo canestro agli avversari, realizzandone due, di cui l’ultimo per mano di Poletti sulla sirena, e andando negli spogliatoi sul punteggio di 41-42.
TERZO QUARTO - Al rientro dal riposo lungo Biella piazza un break di 6-0 (41-48 al 21’) mentre Latina non riesce a trovare la via del canestro. Ruotano gli uomini giovanni-allodisulla panchina nerazzurra e finalmente arrivano i primi due punti del quarto per i padroni di casa con Poletti (43-48 al 23’). Riduce ulteriormente le distanze capitan Uglietti con due liberi (45-48). Ritrova fiducia la Benacquista con Rullo e Poletti e i nerazzurri guadagnano un nuovo vantaggio (50-48 al 26’). Time-out per coach Carrea e alla ripresa del gioco l’Angelico realizza, a sua volta,  9 punti di fila (50-57 al 35’) e in questa occasione è la panchina locale a chiedere sospensione. Latina ricuce parte del divario con il canestro di DeShields (52-57), ma Hall risponde prontamente (52-59 al 27’). Biella trova canestri importanti che le permettono di portarsi sulla doppia cifra di vantaggio (53-63 al 28’). Nuovo time-out per la Benacquista, che nel corso degli ultimi due minuti prova a ridurre il divario, mettendo a segno anche una tripla con Allodi. L’Angelico, però, è determinata e precisa nelle realizzazioni e la terza frazione termina sul 61-72 in favore degli ospiti.
ULTIMO QUARTO - In avvio di ultimo periodo, Biella esordisce con l’ennesima schiacciata, ma i nerazzurri non si danno per vinti e cercano di restare in partita (65-74 a 7:40” dal termine della gara). Fatica molto la formazione di casa, ma poi le due triple consecutive firmate Roberto Rullo riaccendono gli animi dei tifosi sugli spalti del PalaBianchini (71-78 a 5:34”). Dopo il time-out piemontese, l’Angelico ritrova la via del canestro (71-85 a 3:45”). Dopo la sospensione richiesta da coach Gramenzi, Latina rientra in campo, ma le sue conclusioni al tiro sono sfortunate. Poi è il giovane Mathlouthi a realizzare dall’arco (73-85 a 2:40”). Rullo parzialmente preciso dalla lunetta per il -11 (74-85 a 2:18”). La squadra ospite realizza un gioco da tre punti al quale risponde nuovamente Mathlouthi (70-88 a 1:30”). Anche Rullo mette a segno dalla lunga distanza per poi concretizzare due liberi (82-90 a 56” dalla sirena). Scorrono gli ultimi secondi del match con Biella che gioca con il cronometro e Latina che è costretta a rimandare il raggiungimento della prima vittoria casalinga. La gara termina sul risultato di 82-90 in favore dell’Angelico Biella.

I COMMENTI – Nella conferenza stampa dopo il match, il capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, Franco Gramenzi, ha dichiarato: “Abbiamo subito fisicamente i nostri avversari e abbiamo fatto fatica ad attaccarli, anche se in alcuni tratti della partita gli errori sono stati propriamente nostri. Da sottolineare il fatto che stasera Alredge non è riuscito a entrare in partita e questo ci ha penalizzato tantissimo, soprattutto dovendo affrontare una squadra molto fisica come Biella. Jonathan non è riuscito a prendere il tempo della partita, ha commesso tre falli e anche quando abbiamo provato a reinserirlo nel terzo quarto, vedendo che continuava a non avere il necessario grado di concentrazione, abbiamo optato per scelte di gioco diverse. A mio avviso abbiamo giocato bene i primi due quarti, che forse avremmo potuto chiudere mantenendo il vantaggio. Gli errori gravi sono arrivati all’inizio del terzo quarto quando, dopo aver subito un parziale di 6-0 e aver messo in atto una buona prova d’orgoglio recuperando il gap, abbiamo nuovamente incassato un break di 5-0 maturato esclusivamente su secondi tiri, sbagliato un banalissimo tiro da sotto e scesi sul -7. Da quel momento ci siamo smarriti di nuovo e abbiamo fatto fatica. Chiaramente per Biella è stato in quel momento più semplice giocare perché noi per recuperare abbiamo fatto una scelta più leggera giocando con una squadra più piccola, subendo però la loro fisicità in difesa. Sicuramente Biella è stata brava, ha fatto delle buonissime cose e ha delle grandi individualità. Dal punto di vista dell’atletismo non abbiamo potuto contrastarli al meglio sia per il mancato apporto di Alredge, sia perché Poletti è sceso in campo reduce dall’influenza e dalla febbre che non gli hanno consentito di allenarsi al meglio. Vista la situazione, devo dire che abbiamo fatto anche molto. Ovviamente continueremo a lavorare con l’intento di migliorare e correggere gli errori”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento