Sport

Basket, battuta la Virtus Roma. Latina chiude la stagione con la vittoria nel derby

Sfuma il sogno dei play off per i pontini che si aggiudicano però l’ultima partita del campionato: al PalaBianchini superno i capitolini con il risultato di 87-54

Si chiude con la vittoria nel derby contro la Virtus Roma la stagione regolare della della Benacquista Assicurazioni Latina Basket nel campionato di Serie A2 Old Wild West 2017/18. La gara giocata al PalaBianchini e valida per la 30esima giornata ha visto vincere Latina con il risultato finale di 87-54; una gara in equilibrio nella prima parte, ma che i pontini hanno ampiamente condotto nel secondo tempo.

I capitolini sono arrivati al PalaBianchini senza il supporto dello statunitense Roberts, temporaneamente fuori Italia per motivi famigliari, ma per i primi 20 minuti hanno giocato con determinazione. La seconda parte del match ha mostrato una Benacquista più concreta, capace di prendere un discreto vantaggio e pronta a schierare per diversi minuti anche i ragazzi più giovani che durante la stagione si sono allenati con la prima squadra.

La partita

IL PRIMO QUARTO - Il match si apre con la tripla dall’angolo di Andrea Saccaggi e con i successivi due punti realizzati da Hairston (5-0 al 1′). Risponde la Virtus con la schiacciata di Vedovato e la tripla di Chessa (5-5 al 2′). Sono ancora i capitolini ad andare a segno e passare in vantaggio con 4 punti consecutivi di Thomas (5-9 al 3′). Latina non è fortunata nelle conclusioni e Roma incrementa il vantaggio (5-11 al 4′). Si scuotono i nerazzurri con Ranuzzi, ma la Virtus è pronta a replicare (7-13 al 5′). Allodi riduce nuovamente il divario e Raymond realizza la tripla del – 1 nerazzurro (12-13 al 6′). Gli ospiti si affidano ancora a Thomas, che ne firma altri 4 in fila (12-17 al 7′). I locali non si lasciano impressionare e Saccaggi riporta il divario a un solo possesso pesante (14-17). Thomas realizza un libero, ma Tavernelli, su assist di Pastore, realizza un bel canestro in contropiede (16-18 all’8′). Parente allunga sul +4 Virtus, Raymond nell’area opposta è preciso dalla lunetta (18-20 a 1:32″ dalla sirena). Ancora Raymond a cronometro fermo per la parità (20-20 con 56″ da giocare). Un canestro per Roma, la risposta in velocità di Tavernelli e il periodo si conclude con il punteggio in perfetta parità: 22-22.
IL SECONDO QUARTO - In avvio di seconda frazione è Allodi il primo a realizzare e porta in vantaggio i suoi (24-22). Arrivano i due punti del giovane Di Ianni per il +4 nerazzurro (26-22 all’11’). Ancora egemonia della Benacquista con la tripla di Raymond che porta Latina sul 29-22 al 12′. Time-out per coach Bucchi. Al rientro sul parquet si scuote la formazione ospite con il canestro dalla lunga distanza di Chessa (29-25) ma risponde prontamente Allodi (31-25 al 13′). Coach Gramenzi ruota gli uomini e fa il suo ingresso in campo anche il giovane Jovovic (classe 1999). I capitolini riducono ulteriormente le distanze e al 14′ sono sotto di 3 lunghezze (31-28). Pregevole schiacciata a una mano di Raymond e al 15′ la Benacquista è avanti 33-28. Landi firma la tripla del -2 virtussino; sul fronte opposto capitan Pastore replica con un bel gioco da 3 punti (36-31 a 3:41″ dalla sirena). Ranuzzi entra in campo per dare minuti di fiato a Raymond e firma subito il canestro del 38-31. Bella azione di Jovovic che sfiora la realizzazione, corretta poi da Ranuzzi e sul 40-31 a 2:50″ dal termine del quarto Roma chiama il secondo time-out. Il gioco riprende e la Virtus mette a segno 5 punti consecutivi (40-36 al 19′). Latina perde palla su una rimessa, ne approfitta Roma che subisce fallo nel tentativo di andare a canestro e prima che possa tirare i due liberi a disposizione, coach Gramenzi chiama il suo primo time-out della gara.  Parente dalla lunetta è chirurgico e con 40″ da giocare Roma torna a -3 (40-37). Nell’area opposta anche Saccaggi è preciso ai liberi dopo il fallo subito da Maresca (42-37 con 37″ sul cronometro). Nessuna delle due formazioni riesce a trovare ancora la via del canestro e si va al riposo lungo con Latina avanti di 5 punti: 42-37.
TERZO QUARTO - Al rientro dagli spogliatoi Bj Raymond dà il via alle realizzazioni con un bel gioco da tre punti che permette alla Benacquista di conquistare il vantaggio in doppia cifra (47-37 al 21′). La Virtus risponde con Thomas per il 47-39, ma arriva la replica del capitano nerazzurro Andrea Pastore (49-39 al 22′). Azioni concitate su entrambe le aree pitturate, poi è Maresca a realizzare un gioco da tre punti per il -7 romano (49-42). A Thomas viene fischiato fallo in attacco e sulle proteste della panchina virtussina viene sanzionato fallo tecnico. Latina concretizza il libero che ne scaturisce e subito dopo Pastore realizza i due punti del +10 pontino (52-42 al 24′). La Virtus risponde con Thomas, ma è il gioco da tre punti di Raymond e il canestro di Hairston, su assist di Pastore, intervallati da due punti di Thomas a fissare il punteggio sul 57-46 al 26′. Roma ha esaurito il bonus e Ranuzzi, sul fallo subito da Maresca, va in lunetta e porta i suoi sul +13 (59-46 al 27′). Maresca commette anche il suo quarto fallo, che viene sanzionato antisportivo, e Tavernelli, chirurgico dalla lunetta, fissa il punteggio sul 61-46. Di Ianni serve uno splendido assist per Hairston (63-46 al 28′). Timida reazione capitolina (63-48) mentre coach Gramenzi schiera Matteo Ambrosin, classe 2000 che con 40″ sul cronometro riesce a centrare la retina (67-48). Time-out Virtus. Il quarto va in archivio con il punteggio di 67-49.
ULTIMO QUARTO - L’ultima frazione si apre con un altro canestro firmato Ambrosin per il +20 della Benacquista (69-49 al 31′). Lacavallo Virtus smuove leggermente il punteggio realizzando un solo libero (69-50). Tanto movimento sotto canestro, poi Thomas realizza il canestro del 69-54 al 32′. Per la formazione nerazzurra ancora Ambrosin protagonista, in questo caso dalla lunetta, per il 71-54 della Benacquista al 33′. Coach Gramenzi schiera Matteo Cavallo, altro giovane classe 2000, al posto di Ambrosin, mentre Raymond concretizza i due liberi del 73-54. Ancora il numero 42 di Latina a segno e il tabellone segna 75-54. Giovanni Allodi, sull’ennesimo assist di Di Ianni, firma il canestro del 77-54 al 35′. Time-out per coach Bucchi. Si torna sul parquet e arrivano anche i due punti di Matteo Cavallo (79-54 al 36′). Saccaggi incrementa il vantaggio (81-54) imitato da Di Ianni (83-54 al 37′). La Virtus non riesce più a trovare la via del canestro; coach Gramenzi ruota ancora i suoi uomini e torna in campo anche Jovovic che  firma 4 punti consecutivi. Ultimo minuto di gioco e coach Gramenzi schiera anche Francesco Guerra, classe 2000 che sfiora la realizzazione. La partita termina con la vittoria della Benacquista sul risultato finale di 87-54.

I tabellini

Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Virtus Roma 87-54 (22-22, 42-37, 67-49)
Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Hairston 10, Guerra, Tavernelli 6, Ranuzzi 8, Saccaggi 9, Allodi 8, Pastore 7, Di Ianni 4, Jovovic 4, Ambrosin 6, Raymond 23, Cavallo 2. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.
Virtus Roma: Maresca 3, Chessa 12, Baldasso n.e., Lucarelli, Landi 6, Vedovato 4, Thomas 23, Spizzichino, Parente 5, Raucci 1. Coach Bucchi. Ass. Esposito.
Note: Latina tiri da due 61% (30/49) tiri da tre 19% (3/16) tiri liberi 100% (18/18). Roma tiri da due 39% (17/44) tiri da tre 23% (5/22) tiri liberi 56% (5/9).
Arbitri:  Tirozzi Alessandro di Bologna, Ferretti Fabio di Nereto (TE), Pecorella Pasquale di Trani (BT).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, battuta la Virtus Roma. Latina chiude la stagione con la vittoria nel derby

LatinaToday è in caricamento