Basket: l'ex coach della nazionale Bianchini promuove la Benacquista

In occasione del derby vinto da Latina in casa dell'Acea Virtus Roma spettatore d'eccezione in tribuna al Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano è stato l'ex coach della Nazionale che ha espresso parole di elogio verso i nerazzurri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

In occasione del derby vinto dalla Benacquista Latina contro i padroni di casa dell'Acea Virtus Roma, spettatore d'eccezione in tribuna al Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano è stato l'ex coach della Nazionale, Valerio Bianchini, attuale responsabile relazioni esterne dell'Eurobasket. Il “Vate” ha espresso parole di elogio verso i nerazzurri, promuovendo la formazione di Franco Gramenzi dopo questo exploit in casa della nobile ma ormai decaduta società capitolina.

“Una vittoria di prestigio – sottolinea Valerio Bianchini –; questa vittoria consente alla squadra del coach Gramenzi di guadagnare una posizione di tutto rispetto in classifica. Ho ammirato il team nerazzurro che mi ha sorpreso positivamente per la vivacità e la brillantezza di come ha affrontato gli avversari, giocando con intensità, determinazione e personalità. La chiave di lettura della partita a favore di Latina è stata la grande lucidità in fase offensiva, soprattutto nel tiro da tre punti, con una percentuale di realizzazione nettamente superiore ai capitolini. Ma Latina è stata anche abile in fase difensiva a contrastare i punti di forza dei giocatori di Caja, a conferma di questa voglia dei nerazzurri, che si percepiva dalla tribuna, di imprimere la propria pressione che ha annichilito Voskuil e compagni che non sono stati in grado di reagire subito, infatti Roma ha perso molti palloni anche in attacco”.

Particolarmente apprezzata da Bianchini (testimonial nel luglio scorso a Latina dell'Old Star Game in occasione del torneo “Tosarello”) che sarà, insieme all'amico nonché storico rivale Dan Peterson, uno dei coach in occasione dell'All Star Game 2016 di serie A a Trento il prossimo 10 gennaio, la prestazione del capitano nerazzurro Riccardo Tavernelli, vero trascinatore in campo. Le rappresentative dell'All Star Game (Dolomiti Energia team e Cavit team) saranno affidate a due dei più apprezzati allenatori di questa prima parte di stagione:Maurizio Buscaglia (Dolomiti Energia Trentino) e Max Menetti (GrissinBon Reggio Emilia), che per l’occasione saranno affiancati da due miti del basket italiano come appunto Valerio Bianchini (che dirigerà assieme al coach della Dolomiti Energia) e Dan Peterson (che siederà sulla panchina della Cavit). “Cambiamo a pieno merito subito cognome del capitano nerazzurro Tavernelli – commenta con ironia il Vate – perché il suo ritmo in campo ha davvero ubriacato gli avversari: è stato il giocatore champagne che ha regalato questo brindisi al Latina in una trasferta che nascondeva tante insidie alla vigilia. Ma, oltre al capitano, vorrei sottolineare le prove di Mei, Stanback e dell'emergente Pastore, fondamentali anche i punti di Ihedioha arrivato anche lui in doppia cifra. Latina ha dato dimostrazione di un buon equilibrio in squadra tra i giocatori italiani e stranieri”.

Ma nell'ultima parte della gara la Benacquista è sembrata sbandare, permettendo ai uomini di Caja di rientrare in partita: “In effetti nell'ultima frazione del match – analizza il match l'ex allenatore del glorioso Banco Roma – i nerazzurri hanno avuto un black out, consentendo all'unico giocatore in palla della Virtus, Giuliano Maresca, con i suoi personali 27 punti, di portare scompiglio nella difesa del Latina e riportare il risultato in parità sul 71-71. Ma la reazione dei capitolini era anche inevitabile, per tentare il tutto per tutto sul finale di gara. Qui però Latina ha dimostrato di saper giocare con i nervi saldi, non smarrendosi più, dimostrando ancora freschezza atletica, riuscendo ad incrementare il vantaggio con nove punti di distacco all'ultimo giro di lancette”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento