Sport

Basket, primo squillo Benacquista: preso Santolamazza

Notizia degli ultimi giorni è l'arrivo a Latina della guardia l'anno scorso di stanza ad Anagni. Parole d'elogio dal neo acquisto per Mattia Ferrari: "Il coach? mi ricorda Trinchieri"

 

Il Latina basket mette a segno il primo colpo dell’estate, dopo le conferme di Tavernelli e Milani. Sarà il ventinovenne Riccardo Santolamazza il play dei nerazzurri per la prossima stagione. Grande l’entusiasmo del nuovo arrivo per il connubio in procinto di instaurarsi con coach Mattia Ferrari.

 

PLAY O GUARDIA – Un curriculum di tutto rispetto per il neo arrivato in casa nerazzurra, che si addice alle esigenze di un campionato come quello della Lega Dna. Santolamazza ha militato tra le fila dell'Anagni, vanta trascorsi in carriera in A1 (con Biella) e in A2 con a Pistoia; ha disputato campionati importanti di B a Firenze, Montichiari e Patti. Insomma un acquisto di peso in grado di dare un surplus alla squadra. Il play-guardia ha firmato così per un biennale. “Sono entusiasta di entrare a far parte di una squadra importante come Latina – ha dichiarato -. È un onore essere stato chiamato da una società che punta a far bene e che vuole migliorare il traguardo raggiunto lo scorso anno”. “Per quanto riguarda il ruolo preferisco giocare come 1, ma posso tranquillamente adattarmi a guardia e giocare con un altro play”.

LA CHIOCCIA – Ventinove anni suonati per Riccardo Santolamazza vogliono dire anche tanta esperienza da dare al roster pontino: “Già lo scorso anno ho visto cosa sono riusciti a fare portando avanti questa linea giovane – ha commentato -. Ho avuto pochissimi dubbi al momento della firma. Io da chioccia per questi ragazzi? Perché no. Anche lo scorso anno ad Anagni ero il più grande di tutti. Cercherò di infondere al gruppo tutta la mia esperienza cestistica”.

COME TRINCHIERI - Accostamenti importanti per l’allenatore meneghino alla guida della Benacquista: “Mi intriga molto l’idea di lavorare con Ferrari - ha affermato Santolamazza - un coach che ho avuto il piacere di conoscere da avversario quando allenava Cecina. Mi ha fatto impressione la sua professionalità. Il suo modo di allenare mi ricorda quello del coach di Cantù Andrea Trinchieri. Penso che ci troveremo bene per via delle tante cose che sento di avere in comune”.

  

 

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, primo squillo Benacquista: preso Santolamazza

LatinaToday è in caricamento