rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Basket: campionato al via: amaro esordio per la Benacquista sconfitta ad Agrigento

Nonostante un monumentale BJ Raymond, i nerazzurri si sono arresi alla Moncada Fortitudo Agrigento con il risultato finale di 80-69

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Primo ottobre, prima domenica del mese, prima giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West in cui la Benacquista Assicurazioni Latina Basket si è confrontata con la Moncada Fortitudo Agrigento sul parquet del PalaEmpedocle.

Un esordio complicato per i nerazzurri che, nonostante un monumentale BJ Raymond, capace di firmare 31 punti, catturare 12 rimbalzi e chiudere il match con 41 di valutazione, si è arresa alla formazione agrigentina con il risultato finale di 80-69. Una partita equilibrata per i primi due quarti, seppur con Latina affidata quasi esclusivamente alle realizzazioni dell’americano Raymond per via delle conclusioni sfortunate degli altri esterni.

Nella seconda parte di gara la Benacquista ha faticato maggiormente anche dal punto di vista offensivo, grazie anche all’ottima gestione degli avversari, che si sono dimostrati attenti e pronti ad approfittare di ogni errore dei nerazzurri come conferma anche coach Gramenzi in sala stampa: “Stasera Agrigento è apparsa come la squadra più esperta, mentre i nostri giocatori sembravano i giovanotti che affrontano per la prima volta la serie A. Molti dei nostri hanno subito evidentemente l’esordio e sicuramente non abbiamo giocato una buona partita dal punto di vista realizzativo. Merito ovviamente anche dell’avversario, che è stato molto bravo a difendere e a stare in campo. Non avremmo voluto concedere troppi rimbalzi offensivi, invece è successo. In ogni caso, al di là delle nostre scelte, che sono state quelle di concedere più spazio ai lunghi avversari non volevamo che le guardie avessero troppo, invece, purtroppo, abbiamo commesso questi sbagli che abbiamo pagato a caro prezzo. Complimenti all’avversario, mentre per quanto ci riguarda abbiamo avuto un brutto inizio. Sicuramente i nuovi, e parlo di Laganà, Saccaggi e i due stranieri, hanno bisogno ancora di tempo per entrare al meglio nel nostro sistema offensivo e difensivo, anche se in effetti, rispetto a quello che è stato il nostro standard di punti per tutto il precampionato, oggi ne abbiamo realizzati davvero pochi. I nostri esterni non hanno tirato al meglio delle loro possibilità soprattutto nei primi due quarti in cui molte conclusioni sono state sfortunate, mentre nella ripresa abbiamo faticato di più”.

Considerato lo spostamento a data da destinarsi del derby casalingo con la Npc Rieti, per via delle limitazioni del PalaBianchini, il prossimo appuntamento con la Benacquista Assicurazioni è fissato per domenica 15 ottobre alle ore 18:00, nuovamente in trasferta sul campo del Cuore Napoli Basket in occasione della terza giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West.

I tabellini

Moncada Fortitudo Agrigento vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 80-69 (18-19, 44-38, 63-50)

Moncada Fortitudo Agrigento: Rotondo 5, Cuffaro n.e., Cannon 20, Zugno 7, Evangelisti 5, Williams 10, Ambrosin 8, Guariglia 6, Pepe 14, Lovisotto 5, Savoca n.e., Magro n.e.. Coach Ciani. Vice Dicensi.
Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Tavernelli 5, Laganà 4, Saccaggi, Drungilas 8, Allodi 7, Pastore 12, Di Ianni 2, Ambrosin n.e., Raymond 31, Cavallo n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.
Note: Agrigento tiri da due 52% (23/44) tiri da tre 31% (8/26) tiri liberi 59% (10/17). Latina tiri da due 38% (17/45) tiri da tre 23% (5/22) tiri liberi 83% (20/24).
Arbitri: Terranova Francesco di Ferrara, Wasserman Stefano di Trieste, Meneghini Francesco di Verona.

La partita

Primo quarto - I primi punti della partita sono firmati BJ Raymond dall’arco e la Benacquista (0-3) cui risponde Cannon, ma è ancorawhatsapp-image-2017-10-01-at-18-28-47 l’americano a centrare la retina per i nerazzurri (2-5 al 2′). Scatenato in questa prima fase il numero 42 statunitense, che mette a segno la seconda tripla per il (2-7 al 3′) ma è pronta la replica del connazionale Cannon (5-7 al 4′). Si scuote Agrigento ed effettua il sorpasso con la tripla di Guariglia (8-7). Botta e risposta tra Drungilas ed Evangelisti (10-9 al 5′). Coach Gramenzi ruota i suoi uomini ed è proprio Allodi appena entrato sul parquet a mettere a segno un bel canestro, ma Zugno ruba un pallone importante e realizza la tripla del 13-11 al 7′. La Moncada esaurisce il bonus, Pastore è preciso dalla lunetta ed è nuovo vantaggio nerazzurro (13-14 all’8′). Si gioca sul filo dell’equilibrio e quando manca 1:28″ alla fine del primo quarto il tabellone segna 15 pari. Evangelisti subisce fallo da Laganà ed è abile a realizzare i tre liberi a sua disposizione (18-15 al 9′). Ancora Raymond per la Benacquista che si riporta sul -1 (18-17 con 48″ sul cronometro). Su assist di Tavernelli, Allodi firma il canestro del 18-19 con cui va in archivio la prima frazione.
Secondo quarto - In avvio di secondo quarto qualche imprecisione al tiro da parte di entrambe le formazioni, poi è la Fortitudo a smuovere il punteggio, ma la Benacquista risponde con Tavernelli e all’11 il punteggio è 20-23. Time-out per coach Ciani. Al rientro sul parquet è la Moncada a centrare la retina con 5 punti consecutivi di Lorenzo Ambrosin, che costringono coach Gramenzi a chiamare sospensione (25-23 al 13′). Latina prova a difendere, ma Pepe punisce i nerazzurri dalla lunga distanza, al quale risponde Tavernelli (28-25) subito dopo Cannon realizza un gioco da tre punti che vale il 31-25 al 14′. I nerazzurri commettono qualche fallo di troppo, poi è BJ Raymond a provare a riprendere per mano la squadra con un bel canestro in contropiede (31-27 al 15′). Sul fronte agrigentino arrivano i primi punti di Williams, nonostante la replica di Capitan Pastore, l’inerzia è in questa fase è del team di casa, che riesce a conquistare canestri importanti e al 17′ il tabellone recita 38-29 in favore dei locali. La Fortitudo incrementa ulteriormente il vantaggio (39-29 al 18′) mentre la Benacquista cerca di recuperare concentrazione e Raymond riduce il divario (39-32). I siciliani non demordono, i pontini si affidano alla mano precisa di Drungilas dalla lunetta e a 1:31″ dal riposo il punteggio è sul 41-34. La M0ncada conquista un nuovo vantaggio in doppia cifra (44-34) poi Tavernelli con libero riporta i suoi sul -9 (44-35 a 50″). Mancano 10″ alla sirena e Raymond raggiunge quota 21 punti personali realizzando la sua terza tripla che fissa il punteggio sul 44-38 con cui si va negli spogliatoi.
Terzo quarto - Al rientro dal riposo lungo è Agrigento la prima a smuovere il punteggio con Cannon, ma immediata la risposta della Benacquista con Drungilas (46-40 al 21′). Latina commette qualche errore di distrazione e Williams punisce la difesa con la schiacciata del 48-40 al 22′. Ancora buon gioco di squadra per la Fortitudo, che riesce a guadagnare nuovamente il vantaggio in doppia cifra, che dura, però, lo spazio di pochi secondi, poi è Drungilas a segnare per i nerazzurri (50-42 al 23′). Coach Gramenzi richiama in panchina Tavernelli perché gravato di 3 falli. Agrigento trova ancora la via del canestro (53-42 al 24′) mentre coach Gramenzi chiama time-out. Al rientro in campo è capitan Pastore a realizzare la sua prima tripla della serata per il 53-45, ma Guariglia sul fronte opposto ripaga con la stessa moneta (56-45 al 26′). Strepitoso l’americano della Benacquista che mette a segno un bel gioco da tre punti che mantiene i nerazzurri sulla scia dei padroni di casa (56-48 al 27′). Arrivano anche i primi punti della partita per Laganà e la Benacquista si riporta a -6 quando mancano poco meno di 3 minuti alla fine del periodo. Simone Pepe per la Fortitudo mette a segno due liberi (58-50 a 1:05″). Alcune conclusioni sfortunate per il club nerazzurro, mentre la Moncada trova punti preziosi e chiude il quarto con 13 lunghezze di vantaggio: 63-50.
Ultimo quarto - In apertura di ultima frazione la formazione agrigentina mantiene l’inerzia del match aumentando il vantaggio fino a +18 (68-50 a 8:40″). La Benacquista sembra disorientata, coach Gramenzi chiama sospensione e al rientro sul parquet è Di Ianni a mettere a segno il canestro del -16 (68-52) e Raymond a ridurre ulteriormente dalla lunetta (68-55 al 33′). La Fortitudo è vigile e attenta, Latina prova a reagire, ma la partita ampiamente gestita dalla squadra siciliana (72-56 al 34′). Raymond continua imperterrito a lottare (72-58 al 35′). Time-out per coach Ciani e quando riprende il gioco è ancora la Moncada a centrare la retina (74-58 al 36′). Sul fallo antisportivo subito, capitan Pastore realizza i due liberi a sua disposizione per il 74-60 a 3:26″ dal termine della sfida. Agrigento gestisce senza particolari problemi il vantaggio acquisito (78-63 al 38′). Quando la gara entra nell’ultimo minuto di gioco la Benacquista è sotto di 13 lunghezze (78-65). Il cronometro scorre e il match termina con la vittoria dei padroni di casa sul risultato finale di 80-69.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket: campionato al via: amaro esordio per la Benacquista sconfitta ad Agrigento

LatinaToday è in caricamento