Basket, esordio amaro per la Benacquista: sconfitta da Scafati in Supercoppa

Pesante ko per gli uomini di coach Gramenzi (61-81 il risultato finale) nella prima delle tre gare valide per la prima fase della Supercoppa. L’11 settembre la sfida con Rieti

Esordio amaro per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket che nella prima gara della stagione rimedia una pesante sconfitta per mano della Givova Scafati in occasione della prima fase della Supercoppa LNP Old Wild West 2019.

Il primo match dei 3 in programma, giocato domenica sera al PalaBianchini, ha visto la squadra di coach Gramenzi giocare senza il secondo americano, Evan Mcgaughey, arrivato in Italia soltanto nella serata di sabato e che potrà iniziare gli allenamenti dopo le visite mediche di lunedì e con Dalton Pepper ancora non al top della forma a causa della contrattura alla schiena che lo ha tenuto fermo quasi tutta la settimana. I nerazzurri si sono arresi alla ben strutturata Scafati con il punteggio finale di 61-81, al termine di una gara in cui i pontini, dopo aver sofferto nella parte iniziale, hanno trovato alcune buone soluzioni riaprendo la partita a metà del terzo periodo. L’uscita anticipata dal campo di gioco di coach Gramenzi, espulso per doppio fallo tecnico, arriva nel migliore momento dei nerazzurri, che successivamente commettono diversi errori che, sommati al maggiore atletismo e la buona fisicità della Givova, consentono agli ospiti di riallungare il divario e conquistare la vittoria.

Coach Gramenzi nel post gara

Il capo allenatore della Benacquista alla fine del match ha evidenziato alcuni aspetti determinanti: “In questa fase della stagione, guardo principalmente alle cose che facciamo noi e devo dire che nel match con Scafati, cui vanno fatti i complimenti perché è una buonissima squadra costruita per fare un campionato di vertice, su alcune cose siamo stati bravi, mentre su tante altre dobbiamo ancora lavorare e migliorare. Da lunedì saremo con il roster al completo e questo ci aiuterà, così come ci aiuteranno queste partite ufficiali di Supercoppa con la gestione, con i falli e soprattutto daranno la possibilità ai ragazzi di giocare insieme, di aumentare la conoscenza tra di loro per arrivare a comprendersi un po’ di più. Sicuramente i nostri avversari sono stati bravi, buona fisicità, grande esperienza da parte dei 9 senior di livello di cui è composta la Givova – conferma coach Gramenzi – ma noi avremmo potuto fare di meglio in attacco, abbiamo decisamente sbagliato molto, ma ben vengano gli errori fatti in questo periodo, perché ci danno la possibilità di lavorare per non ripeterli in futuro. Il campionato inizierà il 6 ottobre e da quel momento in poi dovremo fare in modo di vincere il maggior numero di partite possibile”.

La prossima partita

La Benacquista tornerà in campo mercoledì 11 settembre alle 21:00 al PalaSojourner dove affronterà la Npc Rieti, ieri vincitrice in casa dell’Eurobasket Roma, dopo un tempo supplementare, con il punteggio di 84-91.

La partita

PRIMO QUARTO - Partenza vivace da parte della compagine ospite che, dopo i primi due minuti di gioco è avanti di 7 lunghezze (2-9) grazie a un’ottima mano dalla lunga distanza di Frazier e Crow. I nerazzurri provano a reagire, ma Scafati mantiene il vantaggio (4-11 al 3′). Latina è sfortunata dall’arco, a differenza dagli ospiti che continuano a centrare la retina dai 6.75 (4-14 al 4′). I padroni di casa subiscono la pressione della squadra avversaria su entrambi i lati del campo, anche se provano a reagire con una bella schiacciata di Ancellotti  (9-18 al 7′).  Un bellissimo canestro di Raucci porta la Benacquista sul – 7 (11-18 all’8′), risponde Scafati dal pitturato, ma due punti di Musso e una rinnovata fiducia nerazzurra, costringono la panchina ospite al time-out (13-20 a 1:27″ dalla sirena). Al rientro sul parquet ancora Musso protagonista con una bella stoppata e Latina cerca di trovare la giusta sinergia. Due viaggi in lunetta e con 30″ sul cronometro il punteggio è sul 14-22. E’ Contento a realizzare il canestro del 14-24 con cui si conclude il primo periodo di gioco.
SECONDO QUARTO - In avvio di secondo quarto è ancora Scafati ad andare a segno ripetutamente, mentre i nerazzurri non riescono a centrare la retina (14-29 l 12′). Latina fatica a contrastare l’avversario che, dal canto suo, spicca per atletismo e fisicità (14-31 al 13′). Al 14′ si sblocca la formazione di casa con la tripla di Musso (17-31), ma nell’azione successiva viene sanzionato fallo tecnico a coach Gramenzi per proteste e Scafati raggiunge il +15 realizzando il tiro libero (17-32). La Benacquista non demorde e riduce leggermente il divario (22-34 al 16′). Time-out per coach Griccioli. Si torna sul rettangolo di gioco i padroni di casa cercano le giuste soluzioni per accorciare le distanze e con 2:34″ da giocare il punteggio è sul 26-37. Il canestro realizzato da Luposor che consente a Scafati di allungare sul 26-39 è seguito dal time-out richiesto da coach Gramenzi. Botta e risposta tra Frazier e Ancellotti (28-41 al 18′). Mancano 6″ al termine del quarto quando Ancellotti schiaccia per il -10 (31-41), sulla successiva rimessa di Frazier, Pepper intercetta la palla e a fil di sirena realizza il canestro del 33-41 con cui si va al riposo lungo.
TERZO QUARTO - Al rientro dagli spogliatoi la Givova riesce ad allungare subito sul 33-46, ma la Benacquista non si lascia intimorire e con i canestri dal pitturato di Romeo e Musso e la tripla di Pepper torna sotto la doppia cifra di svantaggio (40-46 al 23′). Al 24′ Romeo subisce fallo su tiro da Frazier al quale viene sanzionato anche fallo tecnico per proteste. Prima che Latina vada in lunetta, coach Griccioli chiama time-out. Musso realizza il libero del fallo tecnico, Romeo è altrettanto preciso e i locali arrivano sul -4 (43-47 con 5:19″ sul cronometro). La tripla di Raucci, arrivata dopo una buona circolazione di palla, consente alla Benacquista di arrivare a un solo punto di distanza dagli avversari (46-47 al 25′). Si gioca sul filo dell’equilibrio con Latina che acquisisce maggiore fiducia con il passare dei minuti e Scafati che non riesce a dominare come nella prima parte di gara (49-51 al 27′). Gli ospiti allungano sul 51-57, ma con 1:58″ da giocare viene sanzionato a coach Gramenzi il secondo fallo tecnico ed è quindi costretto ad abbandonare il campo di gioco. La Givova torna sulla doppia cifra di vantaggio (51-61 al 29′). Con 56″ sul cronometro Scafati allunga ulteriormente (51-64) e dalla panchina locale, coach Di Manno chiama time-out. Il gioco riprende con i nerazzurri che concedono due tiri liberi e sono sfortunati nell’ultimo tiro. Il terzo periodo va in archivio sul 51-66.
ULTIMO QUARTO - La quarta frazione si apre con Latina che riduce il divario (55-66 al 32′), ma Scafati è pronta a ribattere (55-70 al 33′). Molto sfortunata la compagine di casa nelle conclusioni, mentre gli ospiti continuano ad avere delle buone percentuali al tiro e al 35′ sono avanti 55-72. Latina riduce parte del divario (59-72 al 36′), ma sul fronte opposto rispondono Frazier e Fall  (59-77 al 38′). Scorre il cronometro e il match termina con la vittoria della Givova sul risultato finale di 61-81.

I tabellini

Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Givova Scafati Basket 61-81  (14-24, 33-41, 51-66)
Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Musso 12, Cassese 6, Di Pizzo, Romeo 9, Pepper 8, Nulli n.e., Raucci 10, Di Ianni 3, Ancellotti 13, Di Prospero, Piccinini n.e., Giancarli n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.
Givova Scafati Basket: Markovic, Putney 16, Tommasini 2, Crow 9, Luposor 2, Contento 14, Ammannato 8, Rossato, Fall 11, Frazier 19. Coach Griccioli. Vice Luise.
Statistiche: Latina tiri da 2 45% (14/31) tiri da 3 20% (4/20) tiri liberi 79% (15/19) Scafati tiri da 2 57% (13/23) tiri da 3 33% (10/30) tiri liberi 79% (15/19).
Usciti per 5 falli: Ancellotti per Latina; Putney per Scafati.
Arbitri dell’incontro: D’Amato Alex di Roma, Longobucco Andrea di Roma, Valleriani di Ferentino (FR).
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento