rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sport

Basket, prosegue il Tosarello: in campo anche mamma e figlie

In campo in una delle due gare della terza giornata anche mamma Daniela Zuliani, storica protagonista fin dalle prime edizioni del torneo, con le figlie Eleonora e Martina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

GIOELLERIA TITTARELLI – BIANCHI ASSICURAZIONI 71-60
Gioielleria Tittarelli: Mansutti 2, Parise 18, Abassi 13, Ranalli 4, Pascarelli 2, Scipioni 3, Lupoli 4, Montemurro 14, Triveri 15.
Bianchi Assicurazioni: Caridà 14, Caldarozzi J. 2, De Pippo 8, De Zardo 2, Caldarozzi F. 4, Costa 8, Ceracchi 4, Cimino, Femina 17, Lo Russo.
Arbitri: Mastrantoni (Cisterna) e Carotenuto (Roma)

La terribile matricola Gioelleria Tittarelli, già protagonista incontrastata per due anni consecutivi nella categoria Junior, si rivela squadra di rango tecnico anche nella categoria Elite superando i pur ambiziosi avversari di Bianchi Assicurazioni a cui non basta il solito Caridà per evitare una sconfitta non pronosticata. Partita sempre tirata e combattuta, ma Mansutti e compagni mantengono sempre il vantaggio riuscendo ad amministrare il punteggio fino al suono della sirena. In grande evidenza Parise (18 punti) migliore realizzatore del match, supportato dal talento giovanile di Abassi (13 punti), con le decisive performance delle ragazze Montemurro (14) e Triveri (15) il cui dna cestistico non mente. Per Bianchi Assicurazioni il gentil sesso fa sempre la differenza con l'ottima Femina, top scorer per il suo team con 17 punti, ma va in doppia cifra il già citato genio e sregolatezza di Caridà, si fermano a quota otto punti De Pippo e Costa.

TEMEI ASPE/REAL NASCOSA – IMPIANTI MONTAGUTI 86-65
Temei Aspe/Real Nascosa: Ross 10, De Angelis 12, D'Amico M. 8, Garbellini G. 2, Garbellini S. 5, D'Amico 12, Pericolo 4, Paladino 13, Paladino E. 4, Bellato 10.
Impianti Montaguti: Pagano 12, Pastore 5, Ambrosio 2, Spada 7, Vecchio 16, Roberto 9, Muraro, Urgera F. 6, Zuliani 2, Santulli E. 3, Santulli M. 3.
Arbitri: D'Amato (Roma) e Rizzuto (Latina)

Temei Aspe/REal Nascosa non ha paura degli straordinari (l'unica compagine ad aver già disputato due incontri in soli tre giorni dall'avvio del torneo) e centra il successo contro la storica formazione di Impianti Montaguti all'esordio in questa 26^ edizione. La partita viaggia sui binari dell'equilibrio per circa tre tempi con il team del presidente Marco Montaguti che, nella seconda frazione di gioco, sembra voler dare un'accelerata portandosi momentaneamente sul 39-37, ma Urgera e compagni non hanno fatto i conti con le terribili Arianna ed Erika Palladino e la cecchina Bellato che piazzano nel terzo tempo i punti decisivi nel momento cruciale del confronto. Nell'ultimo tempo Garbellini soci allungano con determinazione chiudendo il match con un vantaggio di ben ventuno punti di distacco. I vincitori ringraziano la vena realizzatrice di Gianluca D'Amico e De Angelis, entrambi a quota 12 punti, bene anche al tiro Ross (10 punti) e Michele D'Amico (8), per le ragazze Arianna Paladino e Bellato vanno in doppia cifra. Impianti Montaguti si consola con Vecchio, migliore realizzatore con 16 punti, per lui si dimostra un'ottima spalla in attacco Pagano (12 punti) malgrado un fallo tecnico, Roberto, Spada e Fabio Urgera. La notizia del giorno è però il trio familiare in campo tutto al femminile: mamma Daniela Zuliani, storica protagonista fin dalle prime edizioni del torneo, con le figlie Eleonora e Martina. Il Tosarello è anche questo: il segno della continuità generazionale di chi questo sport e questa manifestazione li ama davvero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, prosegue il Tosarello: in campo anche mamma e figlie

LatinaToday è in caricamento