rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Basket

Benacquista, il cuore non basta: i due punti sono di Verona

Latina si deve arrendere ai padroni di casa della Scaligera dopo una partita combattuta fino alla fine. Punteggio finale di 82-80

Una sfida lunghissima, estenuante e caratterizzata dalla grande intensità che i giocatori di Latina hanno mostrato in campo. I pontini sono stati abili nel tenere testa a Verona, una delle migliori squadre dell’intero campionato, costruita per raggiungere obiettivi importanti, senza timore reverenziale, ma giocando a viso aperto. Capitan Passera e compagni hanno combattuto davvero fino all’ultimo secondo, fino a quando la sirena ha imposto la fine di un match dal quale Latina esce a testa alta, con il solo rammarico di non aver potuto coronare il grande sforzo profuso con i due punti in palio. Al Forum di Verona la gara termina sul punteggio di 82-80, l’ennesimo finale in volata che non premia il club pontino.

Verona-Latina, la gara

Avvio di partita con ritmo alto, ma diverse palle perse su entrambi i fronti con le squadre in equilibrio nel punteggio dopo un lieve vantaggio dei pontini (7-7 al 4′). Latina allunga sul +7 (7-14 al 5′). Henderson realizza una tripla da distanza siderale portando i suoi sulla doppia cifra di vantaggio (7-17 al 6′). Time-out per Verona. Al rientro sul parquet si alza l’intensità difensiva dei padroni di casa, che riescono anche a sbloccare il proprio punteggio firmando 5 punti consecutivi (12-17 al 7′). Durante realizza un bel gioco da tre punti, ma replica Verona dalla lunga distanza (15-20 al 9′). Gli scaligeri riducono ulteriormente le distanze e il primo quarto va in archivio sul 18-20. Il secondo quarto si apre con Verona che ristabilisce la parità (20-20). Latina interrompe il break degli avversari con i due liberi di Radonjic e il canestro su azione di Henderson (20-24 al 12′). La Tezenis compie due viaggi in lunetta, ma concretizza un solo libero (21-24 al 13′). Con 6:22″ sul cronometro viene sanzionato fallo tecnico alla panchina latinense, ma Rosselli non realizza il libero. Si smuove il punteggio della Benacquista con Bozzetto (21-26). Veronesi viene richiamato in panchina perché gravato di 3 falli e i padroni di casa riducono le distanze dalla lunetta (23-26). Equilibrio in campo  (27-28 al 16′). Latina allunga sul 27-33, ma Verona con la tripla Grant si riporta a un solo possesso di distanza (30-33 al 17′). Radonjic allunga sul 30-35, i locali provano a replicare, ma con vari errori e palle perse per entrambe le squadre, si va al riposo lungo sul 30-36.

Al rientro dagli spogliatoi, Latina perde tre palle consecutive, ne approfitta Verona per portarsi a un solo punto di distacco (35-36). Viene sanzionato fallo tecnico a Coach Gramenzi, la Tezenis concretizza il libero ed è nuova parità. Si scuote la Benacquista con Henderson che è chirurgico dall’arco e dalla lunetta, ma i padroni di casa rimangono in scia (41-42 al 22′). La Scaligera ha l’inerzia del gioco e sorpassa (43-42) risponde Mouaha per il controsorpasso (43-44 al 25′). Il ritmo è alto con Verona che mette in difficoltà la compagine pontina (47-44 al 26′). Time-out Coach Gramenzi. Il gioco riprende, ma è ancora la Scaligera ad andare a segno a cronometro fermo per il 49-44, mentre Bozzetto commette il suo quarto fallo. Al 27′ la Tezenis allunga il parziale sul 9-0 (52-44) ma è proprio il numero 16 della Benacquista a interrompere il break veronese (52-46). Arriva a -4 Latina (52-48 al 28′) ma sul fronte opposto c’è la replica veronese con un gioco da 3 punti (55-48 al 29′). Il quarto termina con il canestro di tabella di Ambrosin che fissa il punteggio sul 57-52. In avvio di ultima frazione Mouaha mette a segno un bel gioco da tre punti che vale il -2 (57-55). Verona concretizza il libero dell’antisportivo sanzionato allo stesso Mouaha (58-55) ma è il Capitano della Benacquista a ristabilire la parità con una bella tripla (58-58 al 31′). I padroni di casa replicano con 5 punti consecutivi (63-58 al 32′). Latina non demorde, Veronesi porta i suoi sul -1 (63-62 al 33′). I pontini sprecano un paio di opportunità per sorpassare, la Tezenis ne approfitta per allungare (65-62) ma Henderson ristabilisce la parità al 35′ (65-65). Al 36′ ancora il numero 15 della Benacquista per il nuovo vantaggio degli ospiti (65-67). Continui capovolgimenti di fronte (69-70 a 3:56″ dalla sirena). Azioni rapide, canestri spettacolari, stoppate, schiacciate e con 2:42 sul cronometro il tabellone segna 73-75. Time-out coach Ramagli. Si torna sul rettangolo di gioco Verona ristabilisce la parità (75-75) Latina è sfortunata al tiro, i padroni di casa, invece, trovano la via del canestro anche dall’arco (78-75 con 1:57″ da giocare). Time-out coach Gramenzi. Il gioco riprende, Latina  si porta sul 78-76 con un libero di Henderson, ma spreca l’opportunità di ristabilire la parità. I padroni di casa allungano con un libero (79-76). Con 34″ da giocare time-out Latina. Sul fallo sistematico della Scaligera, Mouaha dalla lunetta porta i suoi sul -1 (79-78). Time-out coach Ramagli. Ancora fallo sistematico, ancora time-out e quando mancano 16″ il punteggio è sull’81-80 con possesso Verona. La gara termina sul risultato finale di 82-80 (latinabasket.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benacquista, il cuore non basta: i due punti sono di Verona

LatinaToday è in caricamento