Bicincittà Latina, 1500 persone all'evento che parla di sport e rispetto per l’ambiente

Ancora un grande successo per il tradizionale appuntamento a marchio Uisp, che si svolge in altre 120 città, per ricordare a tutti che Latina può essere vissuta in bicicletta, e che esistono le premesse per una mobilità alternativa

Ancora un grande successo per Bicincittà Latina, la tradizionale manifestazione a marchio Uisp che non parla solo di sport ma anche di solidarietà e rispetto per l’ambiente

Oltre 1500 persone ieri, domenica 8 maggio, ai nastri di partenza del Parco Comunale per partecipare all’appuntamento arrivato alla 31edima edizione, che ogni anno vede insieme giovani e meno giovani, comitive di amici e intere famiglie, per ricordare a tutti che Latina può essere vissuta in bicicletta, e che esistono le premesse per una mobilità alternativa.

Bicincittà, infatti, non è solo sport: l’Uisp vuole dare a tutti i cittadini, sin dal 1993, la possibilità di vivere una giornata diversa e di conoscere stili di vita alternativi da riportare nel quotidiano di ogni giorno. L’intento è quello, attraverso azioni concrete, di porre l’attenzione sulle tematiche ambientali e sociali. 

Bicincittà è una festa di sport per tutta la famiglia, una biciclettata non agonistica e aperta a tutti, per occupare i centri urbani e chiedere aria pulita e città più vivibili - spiegano gli organizzatori -. Si pedala per piacere e nel rispetto dell’ambiente, dando spazio alle famiglie, agli amatori e a tutti cittadini interessati ad uno stile di vita attivo, ma anche per ricordare alle amministrazioni locali che un’altra mobilità è possibile. Una mobilità alternativa che ha permesso di trascorrere una giornata all’aria aperta con benefici per la salute individuale e la possibilità di recuperare un sano rapporto con le nostre città”.

Inoltre quest’anno Uisp è stata al fianco di Amnesty International Italia: in collaborazione con Icar Renault ogni partecipante ha ricevuto un braccialetto giallo dedicato alla campagna #Veritàpergiulioregeni, che chiede alle autorità egiziane di fornire la verità sulla morte al Cairo del giovane ricercatore italiano.

“Dedichiamo Bicincittà 2016 – afferma il presidente dell’Uisp di Latina, Domenico Lattanzi – al tema dei diritti, della vivibilità e della libertà di muoversi. Questa grande manifestazione nazionale Uisp ha l’obiettivo di coinvolgere interi nuclei familiari, dai bambini agli anziani, offrendo la possibilità di promuovere, anche all’interno del mondo dello sport, procedure di sensibilizzazione ambientale e atti concreti d’impegno. Con Bicincittà l’Uisp mette al centro dell’attenzione pubblica e delle istituzioni il tema della sicurezza stradale, chiedendo la realizzazione di piste ciclabili e di scegliere la bici come mezzo di trasporto ecologico e sostenibile. Abbiamo nelle strade e nelle piazze di Latina e di tutta Italia la voce di chi vuole utilizzare le due ruote in sicurezza, attraverso percorsi protetti”.

Come tradizione, è stata premiata la scuola che ha assicurato la maggior partecipazione: la vittoria è andata all’Istituto Comprensivo n. 5 di via Tasso, davanti alla scuola elementare di Piazza Dante e all’Istituto Alessandro Volta. 

La sicurezza sul tracciato è stata garantita dalle Forze dell’Ordine coordinate dalla Questura di Latina e dalle associazioni di protezione civile, guidate dal responsabile Adalberto Bagossi: Gruppo comunale Latina, Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Bersaglieri, Gruppo comunale Pontinia, Vigili del fuoco volontari, Torre del quadrato, G.S.P. Gruppo Soccorso Pontino, Fedelissima Onlus, Città di Cisterna, Protezione Civile Pontina.

Bicincittà Latina è organizzato in collaborazione con Icar Renault, Mapei, MG.K Vis e Sport '85, presente con il suo responsabile Gianclaudio Pistilli e con lo staff che ha allestito un point per il check-up e la riparazione delle biciclette presso il Parco Comunale; gode dell’adesione del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Per ulteriori informazioni www.uisplatina.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento