Torneo Regionale al tempo del Covid, la Boxe Latina promossa a pieni voti

Coro unanime di consensi ricevuti per la manifestazione in piena emergenza sanitaria. Il sindaco: “Organizzazione di qualità”. Spinelli e Leone alla fase nazionale

Test superato

La Boxe Latina promossa a pieni voti e pronta ad ospitare nuovi eventi pugilistici su scala nazionale. Un titolo morale che vale più di un podio, conseguito dalla storica società pontina datata 1956 e confermato dai tantissimi attestati di stima che hanno inondato i social della Boxe Latina.

Il banco di prova non era dei più facili, visto che la sfida era organizzare la fase regionale dei Campionati Italiani giovanili in piena era Covid-19.

Quindi senza pubblico, con tutte le accortezze del caso, la massima attenzione nella gestione della competizione, che si si è svolta nelle giornate del 18, 20, 25 e 26 settembre.

La stessa Federazione Pugilistica Italiana ha promosso a pieni voti la società del presidente Mirco Turrin, che insieme allo staff ha curato ogni dettaglio dal punto di vista organizzativo e regalando, con un Palaboxe tirato a lucido, un bel colpo d’occhio agli addetti ai lavori. E’ stato anche un segnale di rispetto per la noble arte e di speranza, dopo che il lockdown aveva portato all’ annullamento di tutte le competizioni regionali in calendario.

Nei quattro giorni, sul ring di via Aspromonte, in diretta sul canale youtube della FPI si sono disputati circa 80 incontri con protagonisti 104 pugili (in totale iscritti 113, di cui 9 già qualificati), con fascia di età dai 13 ai 18 anni e fasce di peso dai 37/40 kg a 91+ kg. Rappresentate 45 società da tutto il Lazio.

Presidente

Raggiante il presidente Turrin, che condivide i complimenti con i membri dello staff. “Abbiamo studiato per settimane come mettere a proprio agio società, staff e pugili partecipanti. Era un momento delicato per tutti quanti, ripartire con torneo dopo il lockdown significava fare tutto bene per avvalorare la scelta delle autorità sanitarie di far riprendere lo sport agonistico e soprattutto lo sport del ring. Tutto è andato per il meglio. Vedere in questi il sorriso, la fiducia e l’entusiasmo di tutto il movimento pugilistico regionale, ci ripaga del lavoro svolto, che se è riuscito al meglio, è per l’abnegazione di tutti i componenti della Boxe Latina che si sono messi a disposizione durante queste quattro giornate. Siamo ancora più motivati e pronti ad accettare nuove sfide. Sono anni importanti quelli che stiamo vivendo, ricchi di soddisfazioni, e anche nelle difficoltà come insegna questo 2020, siamo riusciti a superare gli ostacoli con grande forza d’animo e spirito di squadra”.

Biennio fantastico

Il Torneo Regionale ha chiuso un glorioso biennio di grandi risultati a riconoscimenti. Nel 2019 oltre alle attività ordinarie alle riunioni organizzate al Palaboxe, è arrivato il riconoscimento di migliore società del Lazio e l’undicesima in Italia in base alle classifiche di merito FPI, stilate in base ai risultati raggiunti in ogni settore di attività: organizzazione eventi, attività giovanile e amatoriale e così via.

A giugno dello stesso anno la Boxe Latina ha organizzato la Coppa Italia Giovanile, fase nazionale dei Criterium regionali. Anche qui grande partecipazione da tutta Italia e coro unanime di consensi. Il 2020 è iniziato con la notizia, sempre in base alle classifiche di merito FPI, del secondo posto nazionale sia per il settore giovanile che per l’attività amatoriale. E poi a settembre è arrivato un altro pieno di consensi con il Torneo Regionale.

Verdetti

Sono 29 i pugili che accedono alla fase finale in programma dal 6 all’8 novembre al PalaSantoro a Roma. Nel mezzo un ulteriore fase di sezione interregionale. Sono però sicuri di combattere a Roma i due portacolori della Boxe Latina. Sono Mattia Spinelli (54 kg) e Loris Manolito Leone (57 kg). Entrambi Junior accompagnati all’angolo dai maestri Domenico e Rocco Prezioso. In semifinale Spinelli ha battuto ai punti  Guerrino Spada della Domenico Tiberia di Ceccano e in finale Alessio Angelini della New Boxe di Ostia. Leone si è guadagnato la fase nazionale, avendo la meglio su Fabio Smedile della Oi Team Boxe di Pomezia. Sia per Spinelli, che per Leone è la diciottesima vittoria in carriera. Spinelli è a caccia del terzo titolo italiano, dopo avere vinto da Schoolboys dei 46 kg e nei 52 kg. Sono stati assegnati anche i premi ai migliori pugili di ogni categoria.

Negli Schoolboys il migliore è risultato Andrea Capitani (54 kg) della Silicella Boxing Gym di Roma. Negli Junior premio a Samuele Gugliotta (60 kg) della Gim Boxe Setteville Nord. Lo Youth più bravo è stato Francesco D’Angelo (69 kg), dell’Imperium Boxe di Anzio.  

Sindaco

Il cerimoniale di premiazione ha previsto anche riconoscimenti per il presidente del Comitato Regionale FPI Adrio Zannoni e il sindaco di Latina Damiano Coletta. Il primo cittadino ha sottolineato l’organizzazione e il palcoscenico: “Mi complimento con Boxe Latina e il presidente Mirco Turrin per la qualità nell’organizzazione e attenzione rispetto alle norme sanitarie. Ho ammirato un impianto come il PalaBoxe gestito con grande attenzione. E’ un aspetto importante, perché lo sport dà opportunità ai giovani, distogliendoli dai fattori di rischio. Questo è il caso di un buon connubio tra amministrazione e società sportiva, che sta facendo grandi cose per impegno e qualità, come dimostrano il primo posto nel Lazio (2018) e il secondo in Italia (2019)”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento