Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Us Latina, dopo la Coppa Italia la Berretti è campione d‘Italia

L'undici di Ghirotto ha sconfitto il Carpi 2 - 0 a Cremona e sale sul tetto d'Italia. La felicità di Ghirotto: "Vittoria di un gruppo eccezionale"

Non c’è che dire: complimenti. Complimenti ai nerazzurrini di Ghirotto che sono stati artefici di una cavalcata trionfale che li ha condotti sino alla vittoria finale di una stagione che già si preannunciava positiva. Complimenti a Ghirotto che, dopo l’esperienza in prima squadra della scorsa stagione, ha dimostrato ancora una volta le sue qualità di allenatore. E complimenti alla società. Il progetto Us Latina calcio fino a oggi ha dato i suoi frutti. Nel mondo del calcio i vivai costituiscono una risorsa inestimabile in termini di valore economico; primo perché potrebbero rappresentare le fondamenta della prima squadra che verrà, e anche perché si sfornano talenti destinati a calcare altri palcoscenici in Lega pro, come in serie A. La città di Latina finalmente può dire di essere ‘entrata nel giro’, con un progetto a medio termine che si pone degli obiettivi importanti. Adesso manca solo la ciliegina sulla torta.

PRIMO TEMPO - La prima azione degna di nota capita al 21', quando gli emiliani si salvano sul cross dalla destra di Addessi per Pagliaroli che viene fermato sulla linea di porta. Al 31' il Carpi risponde con Pavarotti dalla distanza, ma Spilabotte è attento. Il Latina prende campo e finisce la prima frazione in crescendo. Al 39' Pagliaroli chiede il calcio di rigore per una spinta in area più che evidente di Furini. L'arbitro fa proseguire. Prima del riposo gli emiliani ci provano con Rossignoli da fuori area: la palla non termina di molto sopra la testa di Spilabotte. Sul ribaltamento di fronte Pagliaroli sfila sulla sinistra, rientra sul destro e spara, ma trova Guerci attento.

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo il Latina parte subito forte. Dalla sinistra un calcio di punizione di Peressini sfila in area, attraversa una selva di gambe, trovando la deviazione risolutiva di Furini proprio davanti la porta. Trovata il gol, i nerazzurri possono sciorinare il gioco che preferiscono, tutto velocità, tecnica e verticalizzazioni. Al 17' c’è il raddoppio. Pagliaroli vola sulla destra servito da Addessi, entra in area e di tacco elude l'intervento di Occhi che lo stende: calcio di rigore. Dal dischetto lo specialista Peressini non fallisce e porta il Latina sul 2-0. Pagliaroli è scatenato; al 20' scappa sulla destra, brucia Occhi e una volta in area prova a battere a rete con un sontuoso pallonetto: Guerci vola a mettere in angolo. Un minuto dopo Addessi colpisce la traversa su calcio di punizione. Il Latina è padrone assoluto del gioco e mette la parola fine sul match al 30', quando Truffelli si fa espellere per un fallo di frustrazione su Tomei. Il resto è pura accademia. I pontini coronano con l’alloro una stagione incredibile iniziata con la vittoria del campionato, l'eliminazione ai quarti degli imbattibili del Lecce e culminata con due successi rotondi nelle final four.

GHIROTTO – "È stata una grande partita condita dai temi tattici che avevamo previsto. Di fronte avevamo una squadra quadrata che ci ha tolto ogni spazio. Solo un episodio poteva aprire scenari diversi e fortunatamente è capitano a noi. Poi è stato tutto più facile. Questa è la vittoria di un gruppo eccezionale che meritava di arrivare fino in fondo e che nella partita più importante non ha steccato. Spero che anche la prima squadra segua le nostre orme: sarebbe un evento storico e forse irripetibile per il calcio pontino”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Latina, dopo la Coppa Italia la Berretti è campione d‘Italia

LatinaToday è in caricamento