Sport

Il Latina non risorge: arriva un'altra disfatta in quel di Salò

Il Latina formato Sanderra perde per due a uno in casa del Feralpi. Gioco latitante, errori e disattenzioni difensive. Tra i pro almeno la classifica, che rimane invariata

All’undici del neo tecnico Sanderra non è riuscito di raccogliere punti in casa della Feralpisalò ultima in classifica. Oltre il “danno” di classifica, preoccupa la reazione poco rabbiosa della squadra, in un periodo che si potrebbe definire quanto meno tribolato in casa Latina, segnato anche dalla protesta della curva dopo l'ultima debacle interna con il Prato. Nel primo tempo i nerazzurri hanno bussato poche volte dalle parti di Zomer, senza riuscire a costruire azioni davvero pericolose (si registra il tiro di Fossati poco dopo il 35’ che ha impegnato il portiere alla deviazione in angolo). Pur vero che già all’11 era arrivato il gol “taglia gambe” di Castagnetti (con un bolide imparabile dalla distanza), ma la reazione dei nerazzurri è stata poca roba per poter sperare in una pronto pareggio; diversi gli errori commessi, sia in palleggio che in difesa (emblematico l’errore nella chiamata del fuorigioco che nei minuti di recupero ha consentito ai lombardi di raddoppiare). Il Latina ora è chiamato a dare una pronta risposta, la sola che potrà garantire ai nerazzurri la permanenza in Prima divisione; la situazione di classifica non è poi così fosca  (la 25^ giornata si è rivelata amara anche per le altre squadre invischiate nella corsa salvezza). Il Prato ne prende 3 dal Piacenza che risale così a 24 punti in classifica; il Frosionone, prossimi avversari dei nerazzurri nel derby, liquidano per 1-0 l’Andria Bat (ferma così a 24). Perde anche il Bassano 1-0 con la Carrarese (i veneti con i loro 22 punti rimangono a un punto di lunghezza dai pontini). E infine il Feralpi che con questa importante vittoria “sbuca” dal fondo della classifica e si accoda ai veneti a 21 punti, dimostrando tutta l’intenzione di voler vendere cara la pelle in questa incerta corsa ai play-out. Per il Latina non sono più ammessi passi falsi: bisogna dimenticare in fretta la sconfitta odierna e concentrarsi al massimo durante questa settimana pre-derby. La partita con i "canarini"si preannuncia storica; i nerazzurri sono chiamati alla prova d'orgoglio che, per lo meno, consentirebbe di tamponare l'emorragia da assenza di gioco e risultati dell'ultimo periodo.  

 

Al ritorno sulla panchina del Latina mister Sanderra non sconvolge l'assetto tattico dei nerazzurri. Un 4-3-3 con Baican tra i pali preferito a Martinuzzi e linea di difesa composta (a partire da destra) da Gasperini, Burzigotti, Farina e Toscano. Nel centrocampo a tre Citro sostituisce lo squalificato Matute, mentre Burrai torna in campo dopo il problema alla caviglia. Capitan Berardi completa la mediana. In avanti Fossati a sinistra e Tortori a destra sostengono l'unica punta Agordirin. Dall'altra parte, speculare lo schieramento del Salò con mister Remondina che si gioca il bonus schierando una squadra senza giovani classe '91.

PRIMO TEMPO - Partono forte proprio i padroni di casa, pericolosissimi già al 6' quando Blanchard coglie la traversa su schema da calcio di punizione battuto da Montella, con la palla che, dopo essersi impennata, sbatte sul legno ed esce. E' comunque il preludio alla rete dei padroni di casa. All'11' Castagnetti sfodera il tiro della domenica: una "botta" dai 25 metri che si insacca potente a fil di palo alle spalle dell'incolpevole Baican. Poca roba la reazione di un Latina spuntato e incapace di offendere. Al 24' ancora Feralpi Salò; Burrai rischia a centrocampo e perde palla, e ne approfittano i padroni di casa che affondano con Montella bravo a servire nello spazio Tarana. È ottima la chiusura di Farina pronto ad opporsi sul destro dell'attaccante di casa. Al 27' si vede per la prima volta il Latina. Fossati riceve palla per vie centrali dopo un bello scambio Tortori Agodirin, sparando poi tra le braccia di Zomer. Ma i nerazzurri spingono ancora. Al 35' Tortori ci prova da buona posizione, ma la palla viene respinta dalla difesa. Poco dopo il lancio di Farina, "Kola" fa sponda per l'accorrente Fossati che si coordina bene e con un sinistro di controbalzo spara a rete trovando la risposta di Zomer. Sul corner successivo svetta su tutti Burzigotti che però non centra la porta. Al 38' tiro alle stelle di Citro (al volo dai trenta metri) dall'altissimo coefficiente di difficoltà. La doccia gelata per i pontini viene servita al primo di recupero. Il Salò affonda sulla sinistra di Castagnetti che scatta beffando la tattica del fuorigioco di un Latina tutto scoperto; palla al centro per Tarana che in mezzo a due difensori e il portiere riesce in qualche modo a metterla dentro con il tacco. Prima del riposo si registra soltanto un tiro di Tortori che Zomer devia di pugni senza rischiare nulla.

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa sono subito brividi per il Latina. Farina, palla al piede, cincischia troppo, Montella gli soffia la sfera e davanti a Baican manca clamorosamente il bersaglio. Al 9' la formazione lombarda si ripete con lo scatenato Montella che va via a due uomini, arriva al limite dell'area di rigore e poi supera Baican con un sontuoso colpo sotto (ma la palla esce di pochissimo alla sua destra). Il Latina rumina gioco come nel primo tempo, senza però riuscire mai ad andare alla conclusione. Dall'altra parte il Feralpi si limita a controllare e ripartire in contropiede grazie alla velocità di Montella, Tarana e il nuovo entrato Bracaletti. Proprio su un'azione di quest'ultimo al 20' il Latina rischia grosso, ma Baican è bravo a distendersi sulla conclusione dalla sinistra dell'attaccante di casa. La partita si addormenta e il Latina, nonostante l'ingresso di Martignago, non riesce mai a pungere. Anzi, è ancora il Feralpi, al 35', a rendersi pericoloso con una ripartenza del neo-entrato Defendi. La partita si trascina via lenta e senza troppi sussulti; il Latina ci prova con "Kola", ma il suo tiro di testa non impensierisce Zomer. In pieno recupero arriva il gol della bandiera; il francese Merlin si procura un calcio di rigore (per fallo di mano in area di Savoia scavalcato dalla palla) che Fossati realizza, fissando il punteggio sul 2-1.

 

LEGA PRO, PRIMA DIVISIONE GIRONE B | 25^ GIORNATA, FERALPI SALO' – LATINA 2-1

Feralpi Salò: Zomer, Turato, Savoia, Castagnetti, Leonarduzzi, Blanchard, Bracaletti, Sella, Montella (22'st Defendi), Muwana (40'st Fusari), Tarana (43'st Bianchetti). A disp.: Branduani, Allievi, Camilleri, Cortellini, Fusari, Bianchetti. All.: Remondina

Latina: Baican, Gasperini, Toscano (19'st Giacomini), Burrai, Burzigotti, Farina, Citro (6'st Martignago), Berardi, Agodirin, Fossati, Tortori (26'st Merlin). A disp.: Martinuzzi, Bruscagin, Ricciardi, Falzerano. All.: Sanderra

Arbitro: Ceccarelli di Terni. Assistenti: Giampetruzzi di Chiavari, Rizzato di Rovigo

Marcatori: 13'pt Castagnacci, 46'pt Tarana, 48'st (rig.) Fossati

Note – Ammoniti: Citro, Tarana, Farina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Latina non risorge: arriva un'altra disfatta in quel di Salò

LatinaToday è in caricamento