menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latina in testa alla classifica, bomber Di Renzo mette fine alla quarantena

A Lanusei è un colpo di testa dell'attaccante a fare la differenza. Partita giocata con autorità, La Gorga ferma i pontini in diverse occasioni. Scudieri contro il Giugliano e la sicurezza in campo. Domenica arriva il Savoia

Tabù sfatato

Finita nel migliore di modi la quarantena per il Latina, che dopo 35 giorni è tornata in campo e si ritrova in testa alla classifica. Un primato ottenuto sul difficile campo di Lanusei, dove né Latina nè Scudieri potevano vantare felici trascorsi. Nonostante un sintetico insidioso, ed una pioggia fastidiosissima, retaggio del maltempo che ha flagellato la Sardegna, un po' il portiere La Gorga sempre prodiogoso e gli errori degli avanti pontini, hanno tenuto la contesa in bilico fino al momento fatidico. Al 13' della ripresa angolo dalla destra di Tortolano, Barberini tocca quel tanto che basta per mettere fuori tempo la difesa ogliastrina, irrompe Di Renzo sul secondo palo sbloccando la partita (foto Ettore Loi). Nel finale molto più Latina vicino al raddoppio, che non il Lanusei a sfiorare il pari.  Non poteva esserci miglior presupposto in vista di domenica, quando si riprenderà dalla settimana giornata e al Francioni arriverà il Savoia. Gran bel match. 

Dopo gara

Il primato non scalfisce Scudieri. Si focalizza sui temi tattici del match vinto, ma poi non risparmia avversari e istituzioni: “I complimenti li divido con la squadra, il merito della vittoria è dei giocatori. Noi abbiamo preparato la partita in un certo modo. Il primo tempo non mi è piaciuto, è stato quasi un ping pong per non far giocare l’avversario. Noi chiudevamo Arvia, loro Sevieri. Nella ripresa siamo usciti con cinque occasioni nitide, oltre al gol, ed abbiamo meritato la vittoria”. Buona prova, malgrado l'elevato tasso tecnico di cui dispone la squadra rischiava di perdersi su un campo non al meglio: “Non era facile giocare su questo manto particolare. La palla rimbalza male. Non è una giustificazione ma è molto più veloce del solito, si fa fatica a fare due tocchi. E poi solo un grande portiere come La Gorga può fare certe parate”.Un po' piccato, punta il dito: "Non mi è piaciuto il comportamento di due giorni fa (sabato ndc) quando tutti hanno visto cosa è successo”. Non fa nomi ma il riferimento è al Giugliano che non è partito per Muravera per un caso Covid riscontrato al termine della rifinitura. “E poi un’altra cosa. Il calcio è dei tifosi, le regole devono essere uguali per tutti. Noi a Latina giochiamo con la Digos in campo, qua non ho visto una pattuglia di Carabinieri. Perché?”. Misteri di questa Italia. 

Tabellino

LANUSEI – LATINA 0-1

?LANUSEI (4-2-3-1): La Gorga 8 (38’ st Jorio sv); Raimo 5.5 (38’ st Floris sv), Bonu 5.5, Callegari 6, Spavone 6; Mazzei 6, Arvia 5.5; Toracchio 5.5 (23’ st Sakhi 6), Attili 5.5 (29’ st Varela sv), Manca 6; Camilli 5.5. A disp. Gorzelewski, Borghetti, Cabiddu, Virdis. All. Greco 6

LATINA (3-4-3): Alonzi 6; Di Emma 6.5, Esposito 6.5, Giorgini 6; Barberini 6, Sevieri 6.5, Teraschi 6.5, Pompei 6; Corsetti 7 (42’ st Bardini sv), Di Renzo 7 (47’ st Atiagli sv), Tortolano 6 (29’ st Alessandro 6). A disp. Gallo, Vinacri, Ricci, Del Prete, Mastrone, Pastore. All. Scudieri 7

ARBITRO: Ceriello di Chiari 6.5

MARCATORI: 13’ st Di Renzo

NOTE: Giornata di pioggia battente nel primo tempo. Porte chiuse. Ammoniti: Corsetti, Raimo, Spavone. Angoli: 2-1. Recupero: pt 1’, st 4’

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento