Sport

La cura Breda non basta. Latina k.o. anche contro il Bologna

I pontini perdono la prima con Breda in panchina. Rossoblu avanti con Oikonomou, e raddoppiano in chiusura di primo tempo con Zuculini, cinque minuti dopo il rigore sbagliato da Crimi. Nella ripresa Sforzini dimezza il passivo, ma non basta

Servirà del tempo per capire gli effetti della cura Breda. Nella prima del tecnico, dopo il ritorno alla guida dei pontini, il Latina perde anche contro il Bologna, sprofondando sempre di più negli abissi della zona retrocessione, e proseguendo il proprio momentaccio. Festeggia invece il Bologna di Lopez, anch’esso partito sotto auspici tutt’altro che esaltanti a causa del caos societario, ma ripresosi nelle ultime settimane, e capace di portare a casa il terzo successo in trasferta, in barba alle numerose assenze.

Che non sarà un pomeriggio di festa, lo si capisce quasi subito. Il Latina va sotto dopo meno di un quarto d’ora, grazie al gol di Oikonomou sugli sviluppi di un corner, e di fatto si squaglia come torta gelato esposta al più torrido dei giorni d’agosto. La squadra sembra bloccata, preda totale della paura di incappare in una nuova sconfitta. Il risultato è uno spettacolo poco piacevole, fatto di lanci improduttivi, errori banali, e l’assenza totale di raziocinio in ogni tentativo di giocata. Il rigore che Angelo si procura al 37’ è il frutto dell’unica azione decente, generata da una triangolazione veloce che costringe Abero a stendere in area il brasiliano. Ma ecco che il secondo segnale negativo si presenta al “Francioni”, quando Crimi angola il rigore non a sufficienza per superare Coppola, bravo a respingere il penalty in corner. Cinque minuti dopo, Zuculini insacca alle spalle di Farelli, al termine di una travolgente ripartenza orchestrata dallo scatenato ex Laribi.
La sensazione è che il Bologna possa fare ciò che gli pare, e condurre il match pur senza profondere grossi sforzi. Alla faccia della tante assenze. Tutto il contrario del Latina, che deve sì rinunciare a Viviani, ma che appare troppo scarica, vuota, molle per potersi rifugiare dietro l’assenza di un titolare.

LE PAGELLE DEI PONTINI

SECONDO TEMPO – E’ Doudou la novità principale nella ripresa. Breda punta sul tridente, lasciando in panchina Bruno, o meglio, il suo fantasma. Con i movimenti e la velocità dell’ex giocatore del Modena, il Latina si fa più pericoloso e butta nel campo anche un pizzico di mordente in più. Proprio Doudou propizia il gol della speranza, creando scompiglio in area, calciando verso Coppola, la cui corta respinta si rivela il più facile degli assist per Sforzini. E’ un Latina più convinto e meno timido, che senza dare spettacolo fa sentire la propria presenza in campo, e mette finalmente in difficoltà il Bologna. Lopez comprende subito il disagio, sistemando presto la squadra con un più arroccato 4-4-2 con gli innesti di Troianiello per Acquafresca e dell’esordiente Masina per Bessa. Al 31’ i felsinei vengono graziati dall’arbitro che vede un fallo evidente di Sforzini in area che invalida il gol di Doudou. Continua a spingere il Latina che chiude anche con Paolucci ad aumentare il peso offensivo dei suoi. Non basta: la disordinata generosità dei pontini non viene gratificata. Tiene il Bologna che resiste fino alla fine, e deve dire grazie a Coppola, bravo ad opporsi al sinistro di Paolucci. Finisce 2-1 per i felsinei con il rosso a Sbaffo, per doppia ammonizione, che conclude l’ennesimo pomeriggio da dimenticare per i nerazzurri.

LATINA (3-5-2) Farelli; Brosco, Cottafava, Esposito; Angelo, Crimi, Bruno (1’st Doudou Mangni), Valiani, Rossi (34’st Paolucci); Pettinari (16’st Sbaffo), Sforzini. A disposizione: Spilabotte, Petagna, Ashong, Dellafiore, Milani, Almici. All. Breda

BOLOGNA (4-3-1-2) Coppola; Ceccarelli, Oikonomou, Ferrari, Abero; Zuculini (44’st Scalini), Bessa (35’st Masina), Buchel; Laribi; Cacia, Acquafresca (24’st Troianiello). A disposizione: Stojanovic, Radakovic, Pasi, Giannone, Bentancourt, Troianiello, Masina. All. Lopez

Arbitro: Maresca di Napoli

Marcatori: 12’pt Oikonomou (B), 43’pt Zuculini (B), 19’st Sforzini (L)

Ammoniti: Valiani (L), Abero (B), Zuculini (B), Pettinari (L), Oikonomou (L), Troianiello (B), Sbaffo (L)

Espulso: 49’st Sbaffo (L) per doppia ammonizione

Note: 38’pt Coppola (B) respinge un rigore a Crimi (L) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cura Breda non basta. Latina k.o. anche contro il Bologna

LatinaToday è in caricamento