Sport

Us Latina, Breda avvisa: "Con il Brescia, una partita da non sbagliare"

Il tecnico dei pontini sprona la squadra alla ricerca di una vittoria che dia la scossa: "Dobbiamo al più presto diventare una squadra vera". Questione derby: probabile il Prefetto riapra il Francioni, con posti limitati per i tifosi ospiti

Ventiquattrore per capire lo stato del malato Latina. Un giorno per comprendere se la cura Breda ha sortito degli effetti benefici.
Quella tra Latina e Brescia può essere il crocevia di una nuova stagione, la svolta tanto auspicata dai tifosi pontini, che ricacci i cattivi pensieri che la classifica attuale genera continuamente.

“Stiamo lavorando, sapendo di essere in difetto, alla ricerca delle risposte che non abbiamo ancora trovato. E per trovare le risposte si prova anche qualcosa di nuovo”. Dichiarazioni, quelle del tecnico pontino, che preannunciano forse qualche cambio, negli uomini e chissà anche nel modulo. Ma quel che serve più di ogni altra cosa, è che la squadra faccia quadrato, e ritrovi lo spirito di gruppo e il carattere: “Al di là del discorso tattico, dobbiamo al più presto diventare una squadra vera, lo vogliamo fortemente, sapendo che esistono degli avversari da affrontare. L’atteggiamento del gruppo è quello di chi non vuole nascondersi dietro alle difficoltà, di chi è convinto di avere le potenzialità per far bene”.

E’ un Breda più convinto, che a tre settimane dal suo insediamento, sente la squadra più sua. “Ho acquistato più certezze, ma sotto altri punti di vista il campo dice che dobbiamo trovare soluzioni che ci permettano di far male agli avversari. Dobbiamo crescere in convinzione, forza morale e fisicità, soltanto così diventeremo efficaci”.

Sull’avversario: “E’ una squadra forte, composta da elementi di qualità con importanti valori fisici e tecnici, magari non molto dinamica, ma nel complesso è un gruppo che vale posizioni di classifica diverse da quelle attuali: starà a noi colpire accentuando i loro difetti. Si tratta di un match importante che non possiamo sbagliare assolutamente”.

FRANCIONI SI, FRANCIONI NO - Dopo la decisione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, che ha disposto la chiusura del Francioni in vista del derby contro il Frosinone, c'è ancora la speranza che si arrivi ad un compromesso. Probabile infatti che non si debba giocare in un altro stadio, ma che si prosegua con le misure adottate nelle ultime settimane, cioè con la capienza limitata per i tifosi ospiti, ai quali verrebbero concessi 450 posti nella tribuna laterale. La decisione finale spetta al Prefetto, che dovrà analizzare la decisione del CASMS (Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive) che nel comunicato rilasciato alle ore 13, ha assegnato alla sfida tra pontini e ciociari "l’indice di rischio 4, per l’atavica rivalità tra le tifoserie ed in relazione alle condizioni del settore ospiti, con riserva di ulteriore approfondimento in merito con le Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza".

CONVOCATI – Per la sfida col Brescia non cambia nulla nella lista dei convocati, rispetto alla trasferta di Carpi. Ancora out Rossi, Esposito e Di Gennero, così come Sbaffo che deve scontare un altro turno di squalifica. Prima convocazione per il giovane Talamo, attaccante classe 1996.

L’elenco completo

PORTIERI
Farelli, Spilabotte, Mazzoleni

DIFENSORI
Ashong, Brosco, Bruscagin, Cottafava, Dellafiore, Milani

CENTROCAMPISTI
Almici, Angelo, Bruno, Crimi, Ricciardi, Valiani, Viviani

ATTACCANTI
Doudou, Paolucci, Petagna, Pettinari, Sforzini, Talamo 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Latina, Breda avvisa: "Con il Brescia, una partita da non sbagliare"

LatinaToday è in caricamento