Sport

Calcio, calendario Coppa Italia: per il Latina esordio con il Crotone

I nerazzurri scenderanno in campo direttamente per il secondo turno, l'11 agosto sul campo dei calabresi. In caso di vittoria dovranno vedersela con Reggina o Carpi

Sarà l’11 agosto sul campo del Crotone l’esordio del Latina Calcio nella Tim Cup 2013/2014. In quell’occasione i pontini avranno anche il primo assaggio della nuova stagione disputata per la prima volta in serie B.
Si è tenuto stamattina a Milano, infatti, il sorteggio per il calendario della Coppa Italia Tim Cup 2013-14.

LA COPPA ITALIA - Delle settantotto partecipanti scenderanno in campo nel primo turno del 4 agosto ventisette squadre di Lega Pro e nove della Lega Dilettanti. Il giorno 11 toccherà invece alle compagini militanti in Serie B, compreso il Latina Calcio, contro le vincenti della settimana precedente.

La competizione verrà spezzettata in diversi tronconi: tre turni ad agosto, quattro tra dicembre e febbraio (dagli ottavi alle semifinali) e la finale il 3 maggio 2014. Solo il penultimo atto della competizione è previsto su due partite, tutte le altre sfide si disputeranno in gara unica ad eliminazione diretta.

IL CAMMINO DEL LATINA – Come detto i nerazzurri entreranno in scena a partire dal secondo turno che si giocherà l'11 agosto dove affronteranno i calabresi, dodicesimi nella passata stagione tra i cadetti.

In caso di vittoria il Latina affronterebbe, il 17 agosto, nel terzo turno la vincente tra la Reggina  e il Carpi. Nel caso di vittoria della Reggina si giocherebbe nuovamente in Calabria; dovesse vincere il Carpi, invece, la gara si disputerebbe al Francioni in virtù dei “ranking” assegnati alle diverse formazioni secondo regolamento.

Se il cammino dovesse andare oltre il terzo turno e si dovessero schiudere le porte per gli ottavi di finale, i nerazzurri tornerebbero in campo il 4 dicembre con un avversario che, tabellone alla mano, potrebbe essere il Chievo Verona.

LA PARTITA DELL’11 AGOSTO - Ottiene la qualificazione al terzo turno eliminatorio la squadra che segna il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre devono disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro provvede a far battere i calci di rigore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, calendario Coppa Italia: per il Latina esordio con il Crotone

LatinaToday è in caricamento