Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Serie C: non resta che aspettare, ma il Latina Calcio 1932 già si sente nei professionisti

Domanda inoltrata con le rassicurazioni del caso, al costo di oltre un milione di euro. Lunedì 27 luglio il Consiglio Federale ratificherà riammissioni e ripescaggi. Pontini nel girone del Sud, le viterbesi verso i raggruppamenti A e B

Il panorama delle laziali in serie C potrebbe allargarsi con il ripescaggio del Latina Calcio 1932. Pontini tra le sette che hanno fatto domanda tra retrocesse dalla C e le vincenti i play off di Serie D. In base alla logica dell’alternanza, il ripescaggio di una retrocessa dalla C ed una vincente i play off di Serie D, il Latina sarebbe la seconda società ad essere chiamata per completare l’organico.

Il responso arriverà il 27 luglio, quando il Consiglio Federale ratificherà riammissioni ed ripescaggi. La palla passa adesso al Collegio di Garanzia del Coni, che dovrà esprimersi sui ricorsi delle società escluse dalla B e dalla C: Chievo, Casertana, Paganese, Carpi, Novara e Sambenedettese. La società nerazzurra ha ottenuto rassicurazioni ufficiose circa il ripescaggio, visto anche l’iniziale esborso considerevole di denaro, che supera il milione di euro. Per l'esattezza un milione e 55 mila euro, tra fondo perduto, fidejussioni e iscrizione.

Negli anni duemila si tratterebbe del terzo ripescaggio. Il primo al termine della stagione 2001-2002, il secondo dopo il campionato 2009-2010. Determinante, oltre alla vittoria dei play off, la disponibilità di uno stadio come il Francioni e la definitiva messa a norma con la capienza di 9300 spettatori. Il Latina Calcio andrebbe a fare compagnia alle laziali Viterbese e Monterosi Tuscia, neo promossa e leader del girone G di serie D in cui i pontini si sono classificati al secondo posto.

Difficilmente le vedremo inserite nello stesso girone, comprese le stesse viterbesi, anche se c’è attesa per l’eventuale quanto inedito derby professionistico della Tuscia, che potrebbe disputarsi al più solo in Coppa Italia. Accreditata infatti l'ipotesi per cui la Viterbese emigrerebbe nel girone A, per cui verrebbe meno la sfida con il Latina, tra l'altro tra piazze vicine per l’amicizia tra tifoserie e in cui opera, il qualità di direttore sportivo il latinense doc Mauro Facci. Al più, sempre che il Monterosi Tuscia non finisca nel girone B, ci potrebbe essere un remake dello scorso anno in Serie D tra, tra Latina e Monterosi. Non resta che aspettare, ma la città del pallone già si sente nei professionisti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C: non resta che aspettare, ma il Latina Calcio 1932 già si sente nei professionisti

LatinaToday è in caricamento