Sport

Domani Latina - Monterosi. Parlato: "Prova del nove? Sono curioso anche io"

Al Francioni arrivano i quotati viterbesi, banco di prova per testare i pontini dopo la vittoria di Sassari. Formazione: chance per Galasso e Atiagli

Verifica

Latina - Monterosi non sarà soltanto la quinta giornata che domani si celebrerà al Francioni (ore 15), su un campo allentato dalla pioggia e davanti al solito sparuto gruppo di affezionati. La prestazione e presubilmene l'esito del match diranno se espugnare Sassari sarà stato l'inizio di una ripresa, oppure una normale, per quanto meritata, vittoria. Il Monterosi, nemmeno a farlo apposta, è l'avversario che può testare sensibilmente la salute dei pontini, migliorata senza dubbio con i primi tre punti tutti insieme in campionato. 

Si affrontano due società ambiziose e i due migliori tecnici della scorsa stagione. Carmine Parlato ha portato il Rieti in Serie C, Marco Mariotti si è piazzato al secondo posto con l'Albalonga, dando a lungo fastidio alla capolista prima di vincere i play off. Risultati che ad Albano Laziale non si erano mai registrati.

Il nuovo Monterosi è un misto tra la vecchia squadra e gli ex castellani che hanno seguito Mariotti: "Gruppo già collaudato - dice Parlato -, che però conosciamo e sappiamo come affrontare. Vogliamo dare continua alle prestazioni e vincere".

E vincere aiuta a vincere. Vecchio adagio nel mondo dello sport, per cui: "Sono curioso di capire la testa dei miei giocatori - continua Parlato -, quanto la vittoria li spinga a cercarne subito un' altra perché altrimenti non abbiamo fatto nulla".

Formazione

Non può essere la partita dei leggerini, ci sarà da combattere sull' erba mista a fanghiglia. Salgono così le possibilità di vedere dall'inizio Galasso e Atiagli a centrocampo e in attacco, mentre perdono quota le percentuali di Casimirri e Tiscione reduce dalla febbre. Si va verso la conferma di Masini e Iadaresta insieme in avanti. Diplomazia del mister: "Per rispetto non faccio nomi. Il primo undici è sempre una scelta delicata, di cui mi assumo totalmente la responsabilità".

Pubblico

A parte i rivenditori autorizzati e circuiti on line attivi già dai giorni scorsi, la società ha aperto i botteghini solo questa mattina per tenerli aperti fino ad inizio gara. Qualcuno storcerà il naso, ma oggettivamente è un'ottimizzazione delle risorse vista ancora la distanza del pubblico, fatta eccezione per lo zoccolo duro. Sulla questione Parlato è molto chiaro, tra presente e quel passato che lo ha visto a Latina protagonista da giocatore, nella serie C dal 1988 al 1990. "I nostri risultati non sono stati certo d'aiuto, ma il tifoso viene a prescindere a seguire la propria squadra. Da parte mia cercherò di ricreare l'entusiasmo e l'armonia quotidiana dei miei tempi. Non sarà facile, ma sono qui per questo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domani Latina - Monterosi. Parlato: "Prova del nove? Sono curioso anche io"

LatinaToday è in caricamento