Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Il Latina riapre le porte e trova pochissimi tifosi nella vittoria da secondo posto sul Muravera

Scarsa affluenza di pubblico al Francioni, piazza distante dalla società. I nerazzurri, a + 7 sulla Vis Artena, giocheranno i play-off sempre in casa. Si continua a parlare di ripescaggio, tra dubbi e incertezze

Un momento della gara davanti ad uno scarso pubblico

L'apertura parziale dello stadio Francioni al pubblico, nella misura del 25% della capienza, ha sortito una timida risposta dei tifosi. Uno scenario non lontano dal porte chiuse, figlio di un campionato che volge al termine e del clima di disaffezione generale tra la piazza e la società. 

Del resto molte sono state le0 contestazioni "social", rispetto alla scelta comunque di praticare un normale costo dei biglietti d'ingresso. 

Si va comunque avanti, la società progetta il futuro, si continua a parlare di ripescaggio, per quanto le maglie della rete non siano così larghe come si possa pensare. 

Fare i conti sulle voci di società sul punto di capitolare per ripartire dalla Serie D (il Catania con Tacopina presidente?) e di altre che potrebbero non iscriversi lascia il tempo che trova. 

La lenza del ripescaggio darà sempre priorità alle società neoretrocesse attraverso i play-out e poi eventualmente a quelle di Serie D, che oltre ad aver fatto domanda ed esborsato i famosi 300 mila euro a fondo perduto, vincano i play-off o arrivino secondi, se i play-off dovessero non disputarsi. Ad oggi però non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale dalla LND in tal senso.

Sul campo la squadra ha nel frattempo blindato il secondo posto, allungando a + 7 il distacco dalla Vis Artena. Il mercoledì della Festa della Repubblica ha offerto un buon Latina, che ha accelerato il passo trovando nel recupero del primo tempo la doppietta di un Corsetti apparso quello dei tempi migliori. Una mazzata per il Muravera a ridosso dell'intervallo, al quale è seguita una ripresa di ordinaria amministrazione, prima del tris definitivo di Pompei. 

Domenica si gioca di nuovo al Francioni. Ospite il Carbonia, altra sarda. Mercoledì 9 giugno turno in frasettimanale a Nocera Inferiore e domenica 13 giugno chiusura in casa nel derby pontino con l'Insieme Formia. Poi intanto si tirerà una riga. Se play-off dovessero essere, il Latina giocherebbe entrambe le partite in casa. 

Latina – Muravera 3-0

Latina (3-4-3): Alonzi; Di Emma, Esposito, Giorgini; Teraschi (35’st Mastrone), Sevieri (32’st Garufi), Ricci, Atiagli (26’st Pompei); Corsetti (22’st Calabrese), Di Renzo, Sarritzu (40’st Barberini).

A disp. Gallo, Alessandro, Orlando, Mastrone, Pastore.

Muravera (4-2-3-1): Vandelli; Cadau, Moi (32’ st Ahmed), Legal, Loi; Geroni, Kujabi (8’ st Visconti); Pinna, Nurchi (20’ st Masia), De Martis (8’ st Nuvoli); Virdis (38’ st Figos).

A disp. Floris, Fangwa, Mereu, Minerba.

All. Loi

Arbitro: Di Nosse di Nocera Inferiore

Assistenti: Giovanardi di Terni e Cardinali di Perugia

Marcatori: 45’pt e 47’pt Corsetti, 28’st Pompei

Note: ammoniti: 34’ pt Esposito (L), 15’ st Di Emma (L), 22’ st Loi (M), 32’ st Ricci (L), 37’ st Calabrese (L). Angoli 2-4. Rec. 2’ pt; 4’ st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Latina riapre le porte e trova pochissimi tifosi nella vittoria da secondo posto sul Muravera

LatinaToday è in caricamento