Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

The big day si avvicina, Pecchia: ”La Nocerina ha qualità”

Concentratissimo il mister in attesa del big match che si giocherà sabato pomeriggio (ore 16). E in città già si respira aria di grande partita

Latina-Nocerina della 3^ di ritorno sarà una partita spartiacque della stagione per i nerazzurri con (come contorno prelibato) l’accesa rivalità fra le due tifoserie; tra le altre cose i nocerini attesi al “Francioni” saranno più di 250: si prospetta la gran cornice di pubblico. In realtà ogni domenica sembra che arrivi una partita spartiacque; quel test che dovrà provare ulteriormente bravura, tenacia e attributi (!) per testare ancora una volta se si può arrivare fino in fondo a questo campionato. Ma con i rossoneri il coefficiente di difficoltà si alzerà per forza di cose. Si tratta di uno squadrone (a 26 punti con un partita in meno), in salute e in missione al “Francioni” con l’obiettivo di far punti. Necessario, quindi, prendere le dovute precauzioni. In casa Latina freme l’attesa per conoscere la sorte del nuovo arrivato Danilevicius, uscito malconcio dal “Ceravolo” di Catanzaro. Senza lui in campo, in effetti, potremmo anche assistere ad un’altra partita.

Mister cosa si prova a stare lì su, soli in vetta?

Il campionato non finisce adesso. Io vedo la classifica solo relativamente, quindi continuamo a lavorare partita dopo partita

Comunque, vincendo partite su partite, non si corre il rischio di montarsi un po’ la testa?

Dobbiamo avere sempre la stessa umiltà e la stessa voglia di giocare le partite. Quello sarebbe un grave errore, il sentirsi appagati perché rischi veramente di non vincere neanche la partitella del giovedì.

Quali sono le condizioni di Danilevicius?

Lui continua a svolgere lavoro a parte. Comunque farò la mia scelta fra un paio di ore.

Cosa teme di più della Nocerina?

Ha una struttura e un organico forte. La squadra ha qualità e l’esperienza giusta per affrontare una gara del genere. Io devo pensare a quello che è l’atteggiamento della mia.

Ha una ricetta particolare per fermare un bomber come Evacuo?

Le stiamo provando … È un giocatore temibile che fa la differenza in questa categoria, ma non è solo lui il giocatore da tenere sott’occhio.

Per quanto riguarda quei giocatori che in questo periodo stanno giocando un po’meno (vedi Tortolano, Angelilli, Tulli), pensa che potranno dare il loro contributo in questa seconda parte di stagione?

La dimostrazione è quella di domenica scorsa: Ricciardi ai margini fino a qualche tempo fa e si è fatto trovare pronto. Per quello che mi compete devo tenere tutti i ragazzi sulla corda, tenerli tutti vivi. Chiaramente stare fuori non è facile, non è piacevole. Però bisogna tenere duro perché abbiamo bisogno di tutti.

Una domanda da universitario (quale io sono). Lei è laureato in giurisprudenza ... Possiamo dire che si prepara una partita di pallone come si preparerebbe un esame all’università?

Credo proprio di sì. Bisogna prendere spunto; bisogna essere molto metodici. Studiare le situazioni, ripetere e non lasciare nulla al caso. Credo che la filosofia sia veramente la stessa.

Se la sente di rispondere alle polemiche (anche televisive) che ci sono state nei giorni scorsi?

No, non mi interessa. Penso solo alla partita di sabato. Quello che c’è fuori all’esterno può interessarmi fino a un certo punto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The big day si avvicina, Pecchia: ”La Nocerina ha qualità”

LatinaToday è in caricamento