Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

FINALE - PLAY-OFF Latina - Pisa è sold out. Domenica l’obiettivo è far gol

In 6900 siederanno sugli spalti del "Francioni" domenica. Previsto l'arrivo di tifosi extra da Pisa. Sanderra è alla ricerca della via del gol

Siamo e metà settimana e l’abituale caldo di giugno comincia a farsi sentire da queste parti (era ora!), dopo giorni incerti di clima sereno variabile, indizi di una bella stagione che ancora non vuole saperne di ‘esplodere’. Un altro genere di scoppio comunque è imminente; è preventivato al “Francioni”, domenica prossima e (paradossale) non farà vittime, anzi. Sarà importante viverlo per chi sente il legame forte con le sue radici. La settimana più lunga in tutta la storia del Latina calcio sta trascorrendo piano, così piano che i giorni, quasi, si confondono (dovremmo essere a mercoledì). Il caldo monta e l’ansia pure: il classico mix dei grandi eventi unici. In città pare si viva un’attesa da champions; proporzione legittima perché il club di Piazzale Prampolini (appellativo che dà quel tocco di importanza in più come quando si sente dei vari ‘club di via Turati’ o di ‘Corso Galileo Ferraris’ sedi di Milan e Juve, ndr) non ha mai messo piede in una serie nobile come la B. La gente in cirttà non parla d’altro, per strada o al bar; si danno tutti appuntamento a domenica. Per la precisione quelli che sono riusciti ad aggiudicarsi il biglietto, visto che la ‘caccia’ si è chiusa in soli due giorni, con file ai botteghini che arrivavano fino alla circonvallazione già da lunedì. Domenica saranno in 6900 a fare da cornice al “Francioni”; anzi, probabilmente qualcuno in più, visto che la curva nord Pisa ha fatto sapere, con un comunicato, che saranno in moltissimi a partire alla volta di Latina senza biglietto. Presumibile un remake di Latina - Nocerina, quando circa 1000 tifosi molossi (oltre gli 860 muniti di biglietto) si sono spinti fin dentro le mura del “Francioni”. La città resta in allerta, ma non scordiamoci che prima di tutto sarà una domenica di festa.

LA FESTA DEL “FRANCIONI” - Non potrà che essere così, almeno fino al triplice fischio del signor Minelli di Varese (poi rimanere col dubbio è lecito!). Domenica al “Francioni” i cancelli saranno aperti sin dalle 12.30; un invito, rivolto alla comunità pontina, a voler vivere la giornata sin dall’inizio (oltre che per agevolare l’ingresso dei tifosi). Qualcuno probabilmente non dormirà e dalle prime luci del mattino si piazzerà davanti al “Francioni” e aspetterà (tra una birra e un prosecco), fino all’arrivo delle due squadre. Poi, tutti dentro, e la parola passerà al campo.

OBIETTIVO? FAR GOL - La squadra intanto ha ripreso ad allenarsi ieri, presso il catino del “Francioni” per una seduta di scarico e di lavoro con la palla nel finale. Sicuramente una notizia può rassicurare Sanderra; oltre al non avere acciaccati tra le sue fila (De Giosa a parte in odor di recupero), domenica il Pisa non potrà contare sull’apporto di uno dei suoi uomini più rappresentativi: il centrocampista Francesco “Ciccio” Favasuli (a cui si aggiunge anche il difensore Andrea Sbraga). Rimane una notizia di servizio che comunque non deve distogliere l’attenzione da un match che si giocherà molto sui nervi, e nel quale conterà soprattutto tenere a bada le emozioni. Il pareggio è un risultato che il Latina non disdegna, ma sul campo amico c'è da scommettere che si attaccherà un po'di più rispetto a domenica scorsa. Sanderra ha ancora 3 giorni di tempo (un eternità) per studiare al meglio le soluzioni da dispiegare nella fase offenisva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FINALE - PLAY-OFF Latina - Pisa è sold out. Domenica l’obiettivo è far gol

LatinaToday è in caricamento